Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:AREZZO19°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Sport venerdì 27 novembre 2020 ore 13:10

Camplone: “Siamo in emergenza, stringiamo i denti”

Dopo il Covid, in vista di Imola, l'allenatore può finalmente tornare a lavorare con tutta la rosa, ma i minuti nelle gambe sono pochi per tutti



AREZZO — Alla vigilia della trasferta di Imola, l'Arezzo esce finalmente e definitivamente dall'emergenza Covid-19. E' forse la notizia più importante che emerge dalla conferenza stampa virtuale di mister Camplone, subito prima dell'ultimo allenamento prima di partire per il Santerno. Dall'ultimo ciclo di tamponi, effettuati nella tarda mattinata odierna, tutti sono finalmente risultati negativi. Un passo importante per poter riprendere davvero il cammino di questo difficile campionato, anche se l'allenatore ha voluto ricordare ancora una volta come questo non significhi avere tutti davvero a disposizione. La maggior parte dei giocatori sta pagando lo stop forzato e la mancanza di allenamento. Per molti il problema è adesso quello della benzina che manca. “Non abbiamo i 90 minuti nelle gambe – ha detto Camplone – dobbiamo stringere i denti e cercare di dare quel qualcosa in più che servirà per fare risultato e punti, sapendo che non possiamo reggere ritmi alti per tutta la partita”.

La questione è alla base delle tante scelte che il trainer amaranto è costretto a fare in questo periodo difficile. “Siamo costretti a sfruttare le partite ufficiali per dare minutaggio ai giocatori, perché per il prossimo mese non avremo mai una settimana tipo, dovremo giocare ogni tre giorni e sessioni di lavoro vere e proprie non ci saranno quasi mai”. Dopo la conferenza stampa, Camplone dovrà fare un allenamento di doppia valenza: “Quella di oggi sarebbe una rifinitura, ma dovremo svolgere anche il lavoro tattico, perché ieri abbiamo dovuto invece dividere i ragazzi in due gruppi: chi ha giocato mercoledì ha dovuto fare lavoro di scarico, per gli altri abbiamo invece lavorato sulla tenuta atletica, e domani è già partita”.

Ad Imola l'Arezzo si presenterà quasi certamente con lo stesso modulo di Mantova. Il problema principale resta quello della carente condizione atletica, perché Camplone ha ribadito che secondo lui, fino a che le gambe hanno retto, la squadra aveva tenuto bene il campo e aveva fatto la sua partita anche nell'ultimo impegno in Lombardia. “Ci saranno però delle variazioni, delle soluzioni differenti. Il modulo è un numero, è la base di partenza, sono poi i movimenti dei giocatori e l'interpretazione delle situazioni, a fare la differenza”.

Non è particolarmente preoccupato dalla classifica l'allenatore amaranto, quanto semmai dalla doppia difficoltà che ogni volta va affrontata. L'Arezzo scende in campo sempre da ultimo della graduatoria, e con lo svantaggio di non essere alla pari dal punto di vista fisico. La prima preoccupazione di Camplone è proprio questa al momento: portare il Cavallino Rampante a correre partendo alla pari con gli avversari. “Sarebbe importantissimo l'aiuto del pubblico, di una curva piena – ha detto l'allenatore nel corso della conferenza – ma dobbiamo comunque accettare questa situazione, ci stiamo purtroppo abituando”.

Infine, Camplone ha analizzato i prossimi avversari. L'Imolese è una squadra molto compatta, capace di chiudersi molto bene e ripartire. Giocano con un 5-3-2, sfruttando la velocità davanti e sulle fasce laterali, grazie alla quale possono mettere in difficoltà chiunque. L'Arezzo dovrà essere bravo a interpretare bene la gara e giocare di squadra, con il collettivo. La caccia ai punti è comunque obbligatoria, perché la situazione di classifica impone di mettere fieno in cascina prima possibile.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno