Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:16 METEO:AREZZO14°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Raffiche di vento fortissime e l’aereo non riesce a atterrare

Attualità lunedì 09 novembre 2020 ore 06:50

Cariulo al vertice della Federazione Comunicazione

Obiettivo: implementare lo sportello digitale di Confartigianato per supportare le aziende nell'innovazione tecnologica



AREZZO — E' Giacomo Cariulo il nuovo presidente provinciale della Federazione Comunicazione di Confartigianato, che raggruppa Grafici, Tipografi, Fotografi e ICT. 

Cariulo, già al vertice dell'associazione di mestiere ICT, succede a Maurizio Baldi, che ricopre oggi il ruolo di presidente regionale e resta vicepresidente provinciale.

Superare il digital divide – sottolinea il neo eletto  – è ai primi posti nell'agenda strategica dell'Unione Europea e l'Italia rappresenta uno dei Paesi in fondo alla classifica in questo campo. Questo significa che nei prossimi sette anni avremo a disposizione molte risorse da investire per colmare questo gap e migliorare la competitività delle nostre imprese. È indispensabile, in questo senso, un cambio di approccio, e iniziare a progettare le attività idonee in ottica digitale fin dall’inizio. Noi come Federazione di Confartigianato ci mettiamo a disposizione delle aziende per aiutarle ad approfittare delle risorse che arriveranno e saremo interlocutori delle Istituzioni per lavorare in questo campo”

E per questo c'è anche un progetto ad hoc, quello dello Sportello Digitale, che Confartigianato ha già avviato e sul quale il nuovo presidente punta molto.

Oggi sembra che tutto ruoti intorno al digitale. È così? “No – conclude Cariulo - non dobbiamo dimenticare le necessità e le istanze di tutti i nostri mestieri. Per questo sarà indispensabile continuare il percorso avviato in maniera proficua da Maurizio Baldi per aiutare settori che operano tradizionalmente offline, penso alle tipografie, e che più di tutti stanno subendo una doppia crisi: quella della rivoluzione digitale e quella del Covid che ha portato a una contrazione dei consumi molto preoccupante. Dobbiamo aiutarle a resistere e a trasformarsi”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno