Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:50 METEO:AREZZO16°21°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La torcia olimpica brilla sul red carpet del Festival di Cannes

Politica venerdì 12 febbraio 2021 ore 14:47

Caso Coingas, il centrosinistra alza la voce

Pd, Arezzo 2020, Lista Ralli e 5 Stelle presentano atto d'indirizzo affinché il Comune si costituisca parte civile al processo. Prima udienza 23 marzo



AREZZO — "Il Comune deve costituirsi parte civile al processo Coingas-Estra". Questo è quanto chiedono i gruppi Consiliari di Arezzo 2020, Pd, Movimento 5 Stelle e Lista Ralli. E lo fanno presentando un atto d'indirizzo che impegna il sindaco e la giunta ad adottare rapidamente ogni provvedimento necessario affinché vengano tutelati gli interessi del Comune e dei cittadini.

Singolare la scelta della data di presentazione dell'atto. Oggi, infatti, i sindaci di centrosinistra, che fanno parte della compagine sociale di Coingas, chiederanno alla stessa società, nel corso dell'Assemblea dei soci, che anche la Holding dell'energia si costituisca parte civile al processo.

Stamani, davanti a Palazzo Cavallo, le forze di centrosinistra hanno organizzato una conferenza stampa per spiegare le ragioni che hanno portato alla presentazione di questo documento.

Francesco Romizi ha ribadito come l'intenzione non è quella di voler entrare nel merito dei fatti, sui quali dovrà esprimersi il Tribunale, ma la volontà di porre in atto ogni azione utile a tutelare i cittadini che, alla fine dei conti, sono i legittimi proprietari dell'azienda del gas.

Il capogruppo Pd Alessandro Caneschi, che aveva già presentato l'analoga interrogazione a Ghinelli senza ottenere risposte vincolanti, ha sottolineato come l'atto d'indirizzo può sembrare paradossale, visto che due membri dell'attuale giunta risultano coinvolti, ma ribadisce come sia importante tutelare gli interessi della comunità in questa brutta vicenda.

"Con la richiesta di costituzione di parte Civile da parte del Comune avanzata in sede di udienza preliminare - spiegano i rappresentanti delle forze d'opposizione - vogliamo fare in modo che i cittadini possano beneficiare del diritto all'eventuale risarcimento del danno, economico e di immagine, qualora un imputato scegliesse il rito abbreviato".

L'udienza preliminare sul caso Coingas-Estra è fissata per il prossimo 23 marzo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Caneschi su costituzione di parte civile nel caso Coingas
Caporali su costituzione di parte civile nel caso Coingas
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno