Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:26 METEO:AREZZO11°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Attualità mercoledì 20 ottobre 2021 ore 09:32

Consulta per le pari opportunità, buona la prima

Giovanna Carlettini

Soddisfatta l'assessore Giovanna Carlettini: "Tante le idee, grande l’energia e una sana dose di progettualità"



AREZZO — Si è tenuta la prima riunione della Consulta per le pari opportunità. L'iniziativa, fortemente voluta dall'assessore Giovanna Carlettini, ha visto la partecipazione anche di tutte le associazioni che hanno portato proposte.

"Tante le idee, grande l’energia e una sana dose di progettualità - afferma Giovanna Carlettini. La Consulta è un organismo propositivo dove ciascuno potrà avere parola, indicare il percorso, le strategie e gli ambiti da condividere, nel quadro delle previsioni di uno specifico regolamento approvato dall’amministrazione comunale. Ricordo gli obiettivi che ci siamo prefissati: favorire la conoscenza della normativa e delle politiche riguardanti le donne, dare espressione alla differenza di genere e valorizzare le esperienze delle donne attraverso funzioni di sostegno, confronto, consultazione, progettazione e proposta. Insieme all’Ufficio immigrazione, integrazione e pari opportunità abbiamo pensato che per meglio raggiungerli ci fosse prioritariamente la necessità di costituire ‘comunità educanti’, con un particolare focus sulle giovani generazioni, gli adulti di domani. Adesso siamo rivolti alla giornata internazionale contro la violenza sulle donne e in merito ricordo il bando dell’amministrazione comunale, forti della collaborazione instaurata con l’Ufficio scolastico provinciale, dedicato alle scuole. L’iniziativa è stata molto apprezzata, con un numero elevato di adesioni, e culminerà con un evento specifico previsto proprio il 25 novembre. Abbiamo colto quanto la tematica della parità di genere sia sentita fra i giovani e questo ci stimola a proseguire nel lavoro con impegno e dedizione, mantenendo come punto fermo l’alleanza con il mondo della scuola e con le famiglie. Gli stereotipi di genere non possono evolversi a più solidi principi se non si curano educazione e i grandi valori di rispetto, comunità, legalità”-conclude l'assessore Giovanna Carlettini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno