Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:00 METEO:AREZZO13°28°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 22 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana

Attualità mercoledì 22 settembre 2021 ore 10:25

Covid, il pediatra: "urgente proteggere i bimbi"

Farnetani interviene sulla necessità di garantire la maggior sicurezza possibile ai più piccoli e agli ambienti scolastici con la vaccinazione



AREZZO — Più aumenta la platea dei vaccinati, più i bambini restano gli unici bersagli su cui il virus può attecchire. Per questo è urgente proteggerli. "Sarebbe addirittura meglio - sottolinea il pediatra aretino Italo Farnetani, professore ordinario di pediatria della Libera Università Ludes di Malta - anticipare le vaccinazioni per evitare che il rischio di contagio si accavalli con l'adenovirus e con tutti i virus influenzali in circolazione in autunno-inverno".

Ai pediatri, in questa fase, spetta una profonda opera di convincimento.

"Prima un bambino si vaccina, meglio è - sostiene ancora Farnetani - Il vaccino è pericoloso solo se non lo si fa. Invece dobbiamo renderci conto che è il Covid ad essere sempre più pericoloso per i nostri figli e ci sono stati casi molto gravi anche i ragazzini sani come pesci. Non sono mancati nemmeno i decessi. Tutto questo si può evitare con la più totale sicurezza e serenità". 

E, anzi, la vaccinazione permetterà di affrontare con più tranquillità quello che il pediatra chiama "l'esodo quotidiano scolastico": 20 milioni di persone - tra alunni, professori e genitori - che ogni giorno entrano ed escono dalle scuole in situazioni in cui il contagio è spesso inevitabile.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno