Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:AREZZO19°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Attualità venerdì 11 dicembre 2020 ore 08:50

Disagio economico, novità per il bonus

Dal 1 gennaio 2021 i cittadini non dovranno più presentare domanda al Comune. Ecco la nuova procedura



AREZZO — I bonus sociali per disagio economico dal 1 gennaio 2021 saranno riconosciuti automaticamente ai cittadini e ai nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che questi debbano presentare domanda al Comune. Sarà sufficiente che ogni anno, a partire dal prossimo, il cittadino o la famiglia presentino la Dichiarazione Sostitutiva Unica (Dsu) per ottenere l'attestazione Isee. Sarà poi l'Inps a trasmettere i dati al Sistema Informativo Integrato per l'erogazione del bonus.

Le condizioni per avere diritto ai bonus per disagio economico restano immutate: appartenere ad un nucleo familiare con indicatore Isee non superiore a 8.265 euro, oppure appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore Isee non superiore a 20.000 euro, oppure appartenere ad un nucleo familiare titolare di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza. 

Uno dei componenti del nucleo familiare Isee deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica e/o gas e/o idrica con tariffa per usi domestici e attivo, oppure usufruire di una fornitura condominiale gas e/o idrica attiva. Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia - elettrico, gas, idrico - per anno di competenza.

Eventuali domande presentate dal 1° gennaio 2021, quindi, non potranno essere accettate dai Comuni e dai CAF e non saranno in ogni caso valide per ottenere il bonus.

L'unico bonus che dovrà essere richiesto presentando domanda in Comune sarà per il momento il bonus per disagio fisico. Quindi dal 1° gennaio 2021 non cambia niente per le modalità di accesso a questo bonus. I cittadini in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali per la loro sopravvivenza, dovranno continuare a farne richiesta al Comune.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno