Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Visti ai russi: la risposta del presidente ucraino Zelensky

Attualità giovedì 20 gennaio 2022 ore 12:05

Donazione di un organo ad Arezzo salva vita a Pisa

Tre gesti di grande generosità e altruismo nella Sud Est in una sola settimana. I trapianti tornati ai numeri pre pandemia



AREZZO — Tre donazioni di organi, in una settimana, nei presidi della Asl Toscana Su Est. Tra questi c'è anche l'ospedale San Donato di Arezzo dove, il 18 gennaio, è stata fatta una donazione di fegato. Il ricevente che aspettava l'organo si trovava al Cisanello.

Gli altri sono avvenuti la notte dello scorso giovedì al nosocomio di Nottola: un espianto di fegato che ha permesso di salvare una vita sempre al Cisanello di Pisa. L’organo, donato da un paziente in morte cerebrale, è stato trasportato, dopo i controlli di rito, nella struttura toscana. Il donatore era iscritto all’A.I.D.O.

Ancora a Nottola c’è stata una nuova donazione, il 18 notte, che, però, non si è finalizzata. Questi casi possono accadere, in quanto l’intero protocollo per procedere a un trapianto è molto severo e controllato.

Il direttore della U.O.C. Anestesia e Rianimazione Salvatore Criscuolo in merito alle due donazioni di Nottola ringrazia: “il reparto di Rianimazione dove erano ricoverati i due pazienti, il personale della sala operatoria del pronto soccorso, il Coordinamento locale donazione organi della Asl Toscana sud est e il Centro regionale trapianti”. Le parole più sentite, però, sono verso i donatori: “la donazione degli organi è il più grande gesto d’amore che si possa compiere”.

La sostanziale tenuta delle donazioni in tutto il territorio dell’Asl Toscana sud est è confermata dalla direttrice del Coordinamento locale donazione e trapianto per l’azienda Lara Entani Santini: “l’anno scorso il numero delle donazioni è stato in linea con quello degli altri anni, il Covid non ha fermato la generosità”.

Come conferma il Centro Nazionale Trapianti nel report 2021, a livello nazionale, dopo una prima flessione dovuta all’impatto del Covid-19, le donazioni e i trapianti di organi sono tornati ai livelli prepandemici. La Toscana è seconda solo alla Valle d’Aosta come rapporto tra il numero di donazioni e la popolazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno