Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:27 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La grandine è così violenta che rompe il parabrezza dell’auto

Cronaca mercoledì 21 febbraio 2024 ore 14:42

Droga nel marsupio, arresto a Campo di Marte

L'uomo arrestato nel Parco Mancini era in possesso di 14 ovuli contenente eroina del peso totale di 306 grammi e hashish del peso di 1,65 grammi



AREZZO — La Polizia di Stato di Arezzo, nell’ambito dell’attività di prevenzione e controllo del territorio, ha proceduto all’arresto di un soggetto resosi responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Nello scorso pomeriggio, gli operatori di polizia della squadra Volanti diretta dal V.Q. Gallorini Marco, durante un’attività mirata di controlli nel parco Mancini finalizzata alla repressione dei reati concernenti gli stupefacenti, hanno proceduto all’arresto di un soggetto risultato in possesso di alcune sostanze.

L’intuito e lo spirito di osservazione degli agenti, ha portato ad attenzionare detto individuo che, alla vista degli operatori, cercava invano di occultare un marsupio frapponendolo fra la schiena e la panchina ove era seduto.

Insospettiti dall’inconsueto gesto, gli Agenti procedevano ad un controllo approfondito, rinvenendo all’interno di detto accessorio, un calzino contenente quella che agli occhi esperti degli operanti appariva essere sicuramente sostanza stupefacente.

Una volta accompagnato il soggetto presso gli Uffici della Questura, la sostanza rinvenuta veniva sottoposto ad esame da parte del personale del Gabinetto Provinciale di Polizia scientifica.

Detti accertamenti portavano ad appurare che il soggetto controllato era in possesso di 14 ovuli avvolti in cellophane trasparente contenente eroina del peso totale di 306 grammi, nonché altro involucro trasparente contenente hashish del peso di 1,65 grammi, il tutto debitamente sottoposto a sequestro.

Dopo essere stato fotosegnalato, il soggetto in questione veniva arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e così come disposto dal P.M. di turno trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima previsto per questa mattina conclusosi con la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare personale coercitiva custodiale degli arresti domiciliari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno