Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:AREZZO18°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Paura sull'autostrada: la grandine è così forte che rompe il parabrezza
Paura sull'autostrada: la grandine è così forte che rompe il parabrezza

Attualità sabato 13 febbraio 2021 ore 18:45

Freddo e buon senso hanno la meglio sull'aperitivo

Sabato sera abbastanza tranquillo. A Sant'Agostino pochi "audaci" mentre in San Francesco regna l'ordine. Solo qualche attimo di tensione per il Corso



AREZZO — Bravi aretini. Se nelle ultime due settimane vi abbiamo "bacchettato", oggi è giusto farvi i complimenti. Il comportamento tenuto sabato pomeriggio è più che esemplare. Così si fa. Per il Corso c'era un discreto flusso ordinato di persone, con le mascherine indossate correttamente e tutti intenti a camminare per la propria strada senza creare assembramenti. A Sant'Agostino una decina di "temerari" che, sfidando le folate gelide di vento, sorseggiavano il drink nei pressi dei locali. Ma la vera svolta è a San Francesco". Tanti giovani a fare l'aperitivo, quasi tutti seduti correttamente ai tavolini e ben distanziati l'uno dall'altro.

Certo, il presidio della Municipale era ben evidente e gli stessi agenti prima dell'orario "caldo" erano entrati all'interno dei locali per ricordare ai gestori le disposizioni di legge. 

La Municipale è però dovuta intervenire per attimi di tensione lungo il Corso. Qualche parola di troppo, poi le mani alzate, sempre tra ragazzi. Tutto però, si sarebbe risolto in breve e senza gravi conseguenze.

La curva del contagio in risalita, l'imminente entrata in zona arancione e il buon senso degli aretini hanno avuto, in generale, la meglio sul desiderio di trasgredire. Questo è quello che crediamo, che vogliamo sperare, e siamo convinti che i ragazzi hanno capito la lezione, anche se come sempre qualche eccezione conferma la regola. Inoltre oggi è la prima giornata dell'anno di vero freddo. Quindi, con tutta probabilità la neve a Poti e Lignano ha scoraggiato i più "moderati" a voler uscire di casa.

Domani è San Valentino, la festa degli innamorati. Una ricorrenza cult soprattutto per i più giovani, che non potranno recarsi neppure a pranzo al ristorante. Dalla mezzanotte di questa sera, infatti, la Toscana entra in zona arancione e saranno attive disposizioni più restrittive che, tra le altre cose, impediscono anche di uscire dal Comune di residenza se non per validi motivi. 

Una festa a metà? Non necessariamente. Fuori fa freddo, sono in corso le restrizioni, quindi la cosa migliore è starsene in casa al calduccio. E tra innamorati non vale la regola del distanziamento. Poi, tra nove mesi, chi lo sa?

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno