Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità sabato 07 agosto 2021 ore 12:39

La celebrazione di San Donato in Pieve

Il mondo della Giostra del Saracino con una rappresentanza in costume ha partecipato alla Messa nella chiesa di Santa Maria alla Pieve.



AREZZO — Gli aretini festeggiano oggi San Donato Patrono della città, dopo quelle di ieri sera in cattedrale alla presenza di tutte le autorità cittadine, questa mattina giorno di festività, è stata celebrata da Monsignor Giovannetti la Messa nella chiesa di Santa Maria alla Pieve.

La celebrazione liturgica di questa mattina ha riservato una novità, la partecipazione di una rappresentanza in costume dei quartieri del Gruppo Musici e di Signa Arretii. Per la prima volta questa mattina il corteo in costume ha visto la presenza di quattro bambini per ogni quartiere indossare degli abiti realizzati appositamente per rendere omaggio al Patrono San Donato.

Sorpresa per i numerosissimi turisti presenti in città quando lo squillo di chiarine e il rullo di tamburi ha risvegliato piazza grande dove, davanti alla mostra che celebra i 90 anni della rinascita del saracino, c'è stato il ritrovo dei figuranti. Il corteo ha percorso via Vasari e Corso Italia per fare poi l'ingresso in Pieve.

I bambini, davvero splendido il colpo d'occhio, hanno partecipato alla celebrazione liturgica per San Donato, il cui busto reliquario è custodito in Pieve, offrendo dei fiori come omaggio di tutto il mondo della Giostra del Saracino al nostro Patrono.

Una nuova iniziativa, quella dei bambini in costume, ideata dal Consiglio della Giostra e da Don Alvaro Bardelli che ha voluto inserire nel calendario giostresco una giornata dedicata ai bambini dei quartieri.

Le note in piazza Grande hanno risvegliato gli aretini e fatto venire la pelle d'oca, sono passati esattamente 23 mesi dall'ultima volta che una rappresentanza della Giostra del Saracino si è ritrovata e cadenzato le note del Gruppo Musici.

La rinascita dopo due anni di pandemia nel giorno esatto in cui ricorre l'anniversario dei 90 anni della prima edizione della Giostra del Saracino in epoca moderna svoltasi in via seteria il 7 agosto 1931. Il preludio alla "Festa" vera che ci sarà domenica 5 settembre quando si tornerà a correr giostra.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno