Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:AREZZO18°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità domenica 21 febbraio 2021 ore 18:55

Il Covid si è portato via Dino Montagni

Aveva 83 anni ed era un "pilastro "della Casa Pia, dove risiedeva da quando era appena un ragazzino. Noto in tutta la provincia come arbitro



AREZZO — Dino Montagni era entrato alla Casa Pia nel lontano 1951. All'epoca aveva solamente 13 anni e da allora lo storico istituto cittadino è stato il suo "nido". Ma da oggi Dino non c'è più. E' morto a causa del Covid, questo maledetto e terribile virus si è portato via anche lui. Infatti nei giorni scorsi era risultato positivo.

In tanti lo stanno piangendo, in primis alla Fossombroni. La notizia della scomparsa di Dino si è diffusa rapidamente, anche sui social. Aveva 83 anni ed a luglio sarebbero ricorsi i 70 anni dal suo ingresso come residente nella Casa di Riposo.

Molti adesso lo ricordano, quando con l'immancabile fischietto, arbitrava le partite di calcio delle categorie giovanili. Ed era un arbitro decisamente in gamba, tanto da ottenere la targhetta del migliore, oltre che l'appellativo di "Lo bello d'Arezzo". Ancora adesso non si separava dalla divisa e dai cartellini, che teneva con affetto custoditi nel cassettone della sua camera.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Procura aretina ha aperto un’inchiesta sul decesso di un uomo di 69 anni che aveva ricevuto la prima dose del siero anti-Covid. Eseguita l'autopsia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità