QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 14°21° 
Domani 14°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 23 settembre 2019

Sport mercoledì 30 novembre 2016 ore 09:22

Il meglio dello showdown si sfida ad Arezzo

L'hotel Planet ospita l'Italian Top Twelve, la più importante manifestazione nazionale della disciplina dedicata ad atleti ciechi e ipovedenti



AREZZO — Il meglio dello showdown italiano si sfida in terra d'Arezzo in una manifestazione che incoronerà gli atleti più forti d'Italia. 

Da venerdì 2 a domenica 4 dicembre, l'hotel Planet di Rigutino ospiterà l'Italian Top Twelve, la più importante manifestazione nazionale della disciplina sportiva dedicata ad atleti ciechi e ipovedenti, organizzata dalla Fispic (Federazione Italiana Sport Paraolimpici per Ipovedenti e Ciechi) con la collaborazione dell'istruttore della Asd All Stars Onlus Carlo Petrucci

Lo showdown viene giocato su un tavolo con sponde laterali rialzate e con due porte sui lati corti, con l'obiettivo di fare goal all'avversario colpendo una palla sonora con una racchetta rettangolare in legno; a fare la differenza sono la concentrazione, la reattività e la percezione uditiva che permettono agli atleti, bendati, di capire lo svolgimento del gioco e di segnare.

«Lo showdown - ha spiegato nel corso della conferenza di presentazione dell'evento Maria Pia Lanni, consigliera federale in rappresentanza degli atleti - è uno sport nato nel 1963 in Canada per permettere a non vedenti e ipovedenti di svolgere attività agonistica; ultimamente sta prendendo sempre più campo e una rilevanza sempre maggiore nel panorama delle discipline paraolimpiche. All'Italian Top Twelve avremo l'occasione di vedere il meglio dello showdown italiano, con tutti i più forti della penisola che si sfideranno in tre giorni di grandi partite».

Un primo assaggio di questo sport è stato lo scorso aprile, sempre a Rigutino, con le qualificazioni maschili al campionato italiano, un appuntamento che ha riscosso talmente tanto successo da convincere la Fispic a farvi ritorno per un evento ancor più importante. Nel corso dell'anno si sono susseguite in tutta la penisola una serie di manifestazioni, tra cui i campionati italiani di Tirrenia, che hanno permesso di stilare una doppia classifica nazionale maschile e femminile. I primi dodici uomini e le prime dodici donne di questi ranking avranno ora l'occasione di sfidarsi a Rigutino nell'Italian Top Twelve che vedrà tutti gli atleti incontrarsi in un girone di sola andata che porterà a determinare i migliori in assoluto d'Italia.

Il torneo, dunque, vedrà riunirsi un totale di ventiquattro atleti in rappresentanza di tutta la penisola (spiccano i nomi dei numeri 1 delle classifiche Luigi Abate di Bologna e Chiara di Liddo di Bari, oltre che dei rappresentanti della nazionale italiana) che saranno accompagnati dai rispettivi tecnici, amici e familiari. 

«Dalle 15 di venerdì alle 10.45 di domenica - aggiunge Petrucci - si susseguiranno circa centotrenta partite tra tutti i migliori d'Italia che premieranno la concentrazione, l'intuizione del gioco avversario, la precisione, la velocità nei movimenti e la potenza. L'Italian Top Twelve si inserisce perfettamente nell'ambito delle attività orientate a far vivere lo sport come un importante strumento di inclusione, di socializzazione e di opportunità per tutti».



Tag

Conte: «Fisco iniquo e inefficiente, serve riforma»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità