Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:AREZZO15°27°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 22 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt canta sul volo Venezia–Bari: dal microfono degli assistenti di bordo canta il brano «Musica italiana»
Rocco Hunt canta sul volo Venezia–Bari: dal microfono degli assistenti di bordo canta il brano «Musica italiana»

Attualità lunedì 16 gennaio 2017 ore 16:03

Il nodo Cosap verso lo scioglimento

Valeria Alvisi, Confesercenti

Su richiesta della Confesercenti, l'assessore Comanducci rimetterà mano al regolamento per il pagamento del canone sul suolo pubblico



AREZZO — Non si è fatta attendere la risposta del Comune a seguito della richiesta avanzata da Confesercenti sulla revisione del regolamento Cosap, ovvero del canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche e per le aree private soggette a servitù di passaggio, nella parte in cui prevede la rateizzazione per importi superiori a mille euro. Una scelta che ha rischiato di mettere in difficoltà le aziende che adesso aspettano le modifiche per poter far fede agli importi rateizzati per bollette superiori a 256 euro.

“L’assessore Marcello Comanducci – commenta Valeria Alvisi responsabile dell’area aretina di Confesercenti – si è dimostrato sensibile alle esigenze dei commercianti capendo che la svista avrebbe potuto mettere in difficoltà gli operatori dei bar, dei ristoranti, dei mercati e della Fiera Antiquaria. Un tessuto di imprese che tutti i giorni combatte a denti stretti contro la crisi a causa di un mercato che stenta a riprendersi. Anche per questo l’innalzamento a mille euro della soglia per la rateizzazione, ci è apparsa fin da subito non ragionevole e immotivata. Siamo soddisfatti che l’assessore Comanducci abbia preso a cuore il problema annunciando rapidamente le modifiche con un emendamento ch sarà presentato in consiglio comunale. L’auspicio naturalmente è che vengano recepite le modifiche”. 

In attesa di veder ripristinare la rateizzazione come lo è sempre stata, Confesercenti chiede di soprassedere. “Nel frattempo – conclude Alvisi – crediamo necessario che gli uffici e chi è incaricato di riscuotere la Cosap prenda atto della volontà dell'amministrazione comunale e non invii le bollette con gli importi interi aspettando di veder regolarizzata la modifica della rateizzazione, in modo da non mettere in imbarazzo le aziende”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno