Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:59 METEO:AREZZO18°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Sport lunedì 25 aprile 2022 ore 19:10

IL PAGELLONE – Persano, l’ariete che non perdona

Per l'attaccante quinta rete in quattro gare: è inarrestabile. Centrocampo di sostanza e qualità. Mariotti il migliore con una media punti da primato



AREZZO — Sono tre le vittorie consecutive dell’Arezzo che consolidano il terzo posto solitario, con tre lunghezze di vantaggio sul Follonica Gavorrano. La partita di ieri: l’Arezzo dal 19’ l’ha giocata in scioltezza, amministrando il vantaggio realizzato da Persano e gestendo la superiorità numerica in campo con Saccardi che si è beccato il secondo giallo dopo appena 37’.

I primi minuti non avevano esaltato più di tanto, il Cavallino non riusciva a trovare la via della porta fino a quando l’assist di Campaner ha confezionato una palla per l’ariete Persano, che salito in cielo ha messo la palla la’ dove Timperanza non poteva arrivare. La punta amaranto ha segnato la sua quinta rete in quattro gare, numeri da vero bomber che regalano alla squadra un punto di riferimento certo in area di rigore. Se Persano sta facendo vedere tutto il suo repertorio da attaccante, il merito lo deve dividere con due giocatori e l’allenatore.

Cutolo e Calderini sono due calciatori di categoria superiore e da quando giocano insieme nel 4-3-3 di Mariotti lo dimostrano ogni gara. Il loro tasso tecnico ha permesso a Persano di fare la vera punta centrale, risparmiando energie preziose per fare gol, anziché andare in giro per il campo a rincorrere gli avversari. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: un attaccante che segna a raffica. L’altro artefice di questa esplosione è Mariotti, ha rivisto modulo ed interpreti confezionando una squadra equilibrata e disposta al sacrificio per supportare quei tre la’ davanti che ti possono risolvere le partite in ogni momento.

Mariotti dal suo ritorno ad Arezzo ha una media punti di 2,25 a partita, la più alta del campionato (con 8 vittorie, 3 pareggi, 1 sconfitta). Inutile rimpiangere il passato o scelte di mercato, quella di oggi è una squadra matura che ha assorbito la piazza e la responsabilità pesante che Arezzo impone e lo ha compreso anche il suo allenatore. E’ vero, manca la lotta per la promozione e questo libera molto la mente, facendoti giocare con meno pensieri ma dalla squadra di ieri si può sicuramente costruire il futuro senza buttare via tutto se l’Arezzo non venisse ripescato.

Di Persano abbiamo detto tutto, l’ariete amaranto merita un 7. A Calderini uscito contrariato dopo la sostituzione è mancato solo il gol, per il resto i suoi slalom creano scompiglio ovunque: è un valore aggiunto voto 6,5. Se il trio d’attacco è una meraviglia, quello di centrocampo è di grande sostanza. Lazzarini-Pizzutelli-Marchi sono una perfetta sintesi di geometria, grinta e giovinezza che fa girare la squadra a meraviglia mettendo in crisi gli avversari. Al cuore della squadra un solo voto 6,5. Per la difesa è stata una partita di ordinaria amministrazione dove sopra tutti spicca Biondi: padrone del reparto voto 7. Molte volte lo abbiamo criticato, ieri è sembrato più coraggioso e attento Campaner ha collezionato un cross perfetto per Persano: avanti così voto 6,5.

Solo il tempo di rifiatare perché mercoledì si torna in gara sul campo della Pianese, avversario tosto che ha stoppato la rincorsa della capolista andando a vincere a San Donato Tavarnelle e riaprendo la lotta per la promozione. Contro i bianconeri sarà una gara difficile, ma l’Arezzo di oggi è in grado di superare qualsiasi ostacolo in casa e fuori.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Rigucci dopo la vittoria con lo Scandicci
Lazzarini dopo la vittoria con lo Scandicci
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno