Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:AREZZO20°34°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 23 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Politica mercoledì 30 giugno 2021 ore 14:35

"Il sindaco c'è e continuerà ad esserci"

Così Ghinelli interviene sulla polemica circa la sua assenza dalla vita pubblica e consiliare. "Non tollererò più le sceneggiate dell'opposizione"



AREZZO — Alessandro Ghinelli spegne sul nascere il fuoco della polemica circa la sua poca presenza nella vita pubblica cittadina. All'indomani dalla protesta messa in campo dall'opposizione, che ha abbandonato l'aula virtuale del Consiglio perché il sindaco non era presente, il primo cittadino convoca i giornalisti e fa chiarezza sulla questione.

"Il sindaco c'è, lavora per il bene della città e continuerà a farlo per i prossimi 4 anni e mezzo". Con queste parole Ghinelli mette fine ai tanti "chiacchiericci" che si sono susseguiti negli ultimi mesi. Certo, la sua presenza rispetto al primo mandato si è diradata ed è lo stesso sindaco ad ammetterlo.
"Prima avevo una giunta poco propensa a rappresentare il Comune nelle manifestazioni pubbliche ed io probabilmente facevo anche più del dovuto. Oggi la situazione è completamente diversa. Inoltre anche la mia condizione personale e privata è cambiata. Ora ho una famiglia che giustamente richiede la mia presenza. Ma questo non incide minimamente sull'attività Amministrativa che svolgo e continuo a svolgere con passione, attenzione e dedizione verso la mia città. Probabilmente evito qualche cena in più ma resto sempre alla guida di una gruppo di amministratori capaci e che stanno producendo molto. La manovra di 44milioni di euro ne è l'esempio più evidente".

Ghinelli, poi, si rammarica nel vedere l'atteggiamento tenuto dall'opposizione. Ieri, infatti,  erano in discussione due delibere molto importanti per la città. La variazione al Bilancio e l'annosa questione dell'aumento della Tari.
"Dispiace che la minoranza non abbia partecipato a queste due discussioni - afferma il primo cittadino. Mi sarei aspettato proposte, anche attacchi, ma non che l'opposizione lasciasse la seduta. Il Consiglio comunale è una cosa seria e non una sceneggiata, così come hanno voluto rappresentare i consiglieri di opposizione con post e foto irriverenti. A questo punto mi sorge un dubbio. Ma questi signori se ne sono andati perché ero in ritardo oppure non avevano il coraggio di prendere decisioni su temi strategici per la città?"

Sull'assenza di ieri, poi, Ghinelli fa la cronistoria della giornata, che lo vedeva impegnato anche in due riunioni importanti. 
"Ho assistito a tutte le interrogazioni, poi quando il consigliere Marco Donati ha posto il quesito relativo alla vicenda Coingas, come ho fatto fin da principio, me ne sono andato perché è una questione che mi riguarda personalmente e pertanto non ritengo opportuna la mia presenza. Contestualmente ho partecipato alla riunione programmata del  CISPEL, il soggetto deputato alla armonizzazione delle politiche per i servizi pubblici locali a livello regionale, che dovrà eleggere il nuovo presidente. La fine dell'incontro è coincisa con la pausa pranzo. Sono rientrato verso le 15, con 30 minuti di ritardo su quanto previsto, e si è scatenato il putiferio. In tutto questo poi, ho avuto anche un incontro riservato con il Prefetto di Arezzo sul tema dell'organizzazione della Giostra del Saracino".

Insomma, Alessandro Ghinelli c'è, risponde presente e lo dice a gran voce a tutti gli aretini.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ghinelli sull'ultimo Consiglio Comunale di Arezzo
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno