Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:AREZZO20°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 15 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ballo di Alcaraz con Krejcikova alla cena per i vincitori di Wimbledon
Il ballo di Alcaraz con Krejcikova alla cena per i vincitori di Wimbledon

Sport sabato 29 aprile 2023 ore 12:00

Indiani, "rinnovo? Grande attestato di fiducia"

Il mister fresco di conferma biennale: "Giovannini e Manzo mi hanno dimostrato grande stima. Programmi seri e ambiziosi". Arriva il Trestina



AREZZO — Indiani si lega ai colori amaranto fino al 30 giugno 2025, accordo raggiunto tra il Direttore Generale Paolo Giovannini e il mister autore della cavalcata trionfale che ha portato di nuovo l'Arezzo nel calcio professionistico. Una conferma cercata e voluta da tutti: società, Giovannini, Indiani e città. Il prolungamento del contratto per l'Arezzo è una novità, negli anni passati le avventure dei suoi predecessori non sono andate oltre l'annualità. 

La vigilia della gara tra Arezzo e Trestina è l'occasione di parlare con l'allenatore amaranto proprio del rinnovo dopo l'annuncio dato ieri.

Mister accordo raggiunto come è andato l'incontro per il rinnovo, ha trovato le rassicurazioni che cercava?

Il punto era questo, la proprietà ha programmi molto seri un consolidamento in serie C il prossimo anno per poi vedere l'anno successivo di fare qualcosa di più importante. Lo sapevo che la società ha sempre avuto programmi importanti diciamo che l'incontro è stato una pura formalità. 

Cosa le hanno detto Giovannini e il Presidente, un contratto di due anni è un grosso attestato di fiducia.

Sono sincero per me questo attestato di stima vale molto, era quello che mi aspettavo e credevo di meritarmelo ma sono stato felice che entrambi mi abbiamo dimostrato questa fiducia. Non sono cose scontate nel calcio li ringrazio.

Lei torna in seri C, che campionato pensa di ritrovare e se è contento di lasciare la serie D?

Il calcio professionistico senza dubbio è un'altra cosa, regala emozioni e soddisfazioni molto superiori alla serie D e per chi fa questo lavoro per me per l'Arezzo è sicuramente molto bello.

Adesso che c'è stato il rinnovo le possiamo chiedere se qualche telefonata da Livorno è arrivata o da altre società?

Non ho avuto nessuna tentazione di andare via aspettavo semplicemente di incontrare la società per ricevere l'attestato di fiducia nei confronti della mia persona e conoscere i programmi futuri. A me interessava solo questo niente altro.

Domani arriva il Trestina per loro questa sfida vale molto, con quale spirito ci arriva l'Arezzo?

Mi auguro che l'ultima sconfitta ci faccia mettere in campo domani una reazione, è chiaro che continuiamo a giocare con giocatori che hanno meno minutaggio e con più quote rispetto a quelle necessarie. Scenderemo in campo nelle stesse condizioni della gara contro il Tau. Abbiamo anche Lazzarini e Risaliti squalificati oltre a Settembrini che in settimana non si è mai allenato. Gaddini oramai ha terminato la sua stagione. La sconfitta di domenica è brutta ma la partita ha preso subito un binario difficile e non è stato possibile recuperare sotto di due reti e con l'uomo in meno dopo 15 minuti. Giocheremo come sappiamo ma è chiaro che nel finale di stagione le motivazioni in campo fanno la differenza. Il Trestina sicuramente avrà più stimoli di noi ma questo non vuol dire che domani in campo non lotteremo e giocheremo per vincere. Domani affronteremo il Trestina nelle stesse condizioni di rosa con cui abbiamo affrontato il Tau.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno