Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:AREZZO19°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Sport lunedì 24 aprile 2023 ore 18:20

Un maestro per la serie C, Paolo Indiani

I tifosi vogliono la conferma del mister. Sconfitta dolce contro il Tao Altopascio. Gli episodi in avvio hanno condizionato la gara



AREZZO — Non poteva esserci sconfitta più dolce di quella rimediata ieri dall’Arezzo contro il Tao Altopascio per 5-0. Risultato roboante, cinque reti di scarto non sono certamente poche, vincere un campionato ti consuma energie mentali, non è semplice attaccare subito la spina. All’Arezzo ieri è successo proprio questo i giocatori hanno affrontato una gara forse scarichi di testa e con delle attenuanti a loro favore.

La squadra amaranto in avvio poteva andare subito in vantaggio ma la buona sorte non è stata dalla sua e così dopo 14’ minuti si è ritrovata sotto di due reti e l’uomo in meno a causa del rosso rimediato da Risaliti nell'episodio che ha portato al calcio di rigore a favore della squadra di Giancarlo Favarin.

I tifosi al seguito della squadra anche ieri sono stati numerosissimi quasi 300, sempre ad incitare la squadra senza mai smettere. La vittoria del campionato e il ritorno in serie C nell’anno del centenario avrà un lunghissimo epilogo durante i mesi estivi per concludersi a settembre.

A proposito dei tifosi, ieri hanno gridato a grande voce il nome di Paolo Indiani guida indiscussa della cavalcata trionfale del Cavallino. Le attenzioni degli ultimi giorni si sono infatti spostate tutte sull’allenatore amaranto che lo vogliono alla guida della squadra anche il prossimo anno in serie C ma che ancora non vi è certezza.

Il Direttore Generale Paolo Giovannini lo ha detto più di una volta chiaramente che intende proseguire il rapporto con il mister. Paolo Indiani sabato scorso ha confermato che ancora non ha firmato e si deve mettere al tavolo con la società e parlare del futuro.

La stima e l’amicizia tra Giovannini e Indiani è di lunga data, due persone simbolo del ritorno in serie C, sono stati proprio loro, assieme al Presidente Manzo, a regalare questa promozione alla città. Nessuno tra i tifosi vuole che le strade si possano dividere. Le competenze di entrambi portano sicurezza al nuovo cammino che il Cavallino dovrà iniziare il prossimo settembre in serie C.

Dopo la festa adesso corre il tempo delle riflessioni e valutazioni. Il progetto della società guidata da Guglielmo Manzo è forte e ambizioso e per questo motivo Giovannini e Indiani sono le persone giuste nel posto giusto. Il primo punto fermo da mettere per la stagione 2023/2024 è proprio l’allenatore. Quando si parla di rinnovo ci sono ambizioni, programmi e motivazioni. Una di queste è quella che Arezzo e i suoi tifosi vogliono vedere Indiani allenare l’Arezzo in serie C.  

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno