Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:30 METEO:AREZZO16°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La delusione produce estremismo. Quindi, attenzione

Attualità lunedì 08 agosto 2016 ore 12:18

La Lilt per le donne con "Campagna Nastro Rosa"

Primo bilancio 2016 e la preparazione per l'impegno autunnale rivolto alla diagnosi precoce dei tumori alla mammella



AREZZO — Il mese di agosto rappresenta per la Lilt un momento di bilanci e di nuovi progetti. Lo stop delle attività legate alla prevenzione oncologica è compensato dallo studio di quanto svolto nella prima parte dell'anno e dalla progettazione delle future iniziative tra cui spicca, come tradizione, la "Campagna Nastro Rosa". Il primo obiettivo raggiunto nel 2016 dalla sezione aretina della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, guidata dal presidente Ivan Cipriani Buffoni, è stato quello di aver intensificato le occasioni di sensibilizzazione e di informazione per promuovere quei sani stili di vita che aiutano a star bene e a mantenere il benessere. 

Tale attivismo è stato riscontrato sia nelle campagne nazionali riproposte ad Arezzo (come la Settimana della Prevenzione di marzo e la Giornata Mondiale Senza Tabacco di giugno), ma soprattutto nelle tante collaborazioni avviate con numerose realtà del territorio, tra cui spiccano il protocollo d'intesa con Coldiretti e Uisp per la sicurezza alimentare, il coinvolgimento nel progetto "Sport che passione" dell'associazione Girotondo Intorno al Sogno, e la partecipazione al Festival del Territorio di villa Severi. 

La seconda parte dell'anno sarà dedicata alla "Campagna Nastro Rosa - Lilt for Women" che, nel prossimo ottobre, sarà rivolta alle donne per la diagnosi precoce dei tumori alla mammella, con una serie di eventi per sensibilizzare sui temi della lotta al cancro attraverso controlli gratuiti e campagne informative.

Il fermento vissuto dalla Lilt vuole ora trovare concretizzazione nell'aumento del numero dei soci e dei volontari che decideranno di sostenerne l'operato. Tesserarsi permette di ricevere nel corso dell'anno una serie di controlli gratuiti come la visita senologica, la visita broncopneumologica e la mappatura dei nei, oltre che di godere di una serie di convenzioni con alcuni medici che garantiscono visite a tariffe agevolate per controlli diagnostici e specialistici in tutti gli ambiti sanitari.

La ricerca dei volontari, invece, rappresenta il mezzo per diffondere nelle piazze della città e della provincia la cultura della prevenzione, mantenendo in vita le iniziative nazionali e organizzandone di nuove a livello locale anche attraverso l'ormai prossima inaugurazione dell'unità mobile della Lilt. «Sostenere la Lilt - commenta Cipriani Buffoni - significa assumere corretti stili di vita che permettono di far del bene a se stessi e, allo stesso tempo, di far del bene agli altri con un aiuto concreto alla diffusione della cultura della prevenzione tra sempre più persone».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno