Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:AREZZO20°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Cronaca martedì 06 settembre 2022 ore 19:45

Lavoro sommerso nell'Aretino, in 113 al "nero"

A tanto ammonta il numero di occupati "invisibili" o irregolari scoperti dalla Guardia di Finanza in un anno. Tra questi anche un minore



AREZZO — Stretta della guardia di finanza aretina contro le irregolarità in ambito occupazionale, in sinergia con l’Ispettorato Territoriale del Lavoro.

Ed il bilancio non è affatto positivo. Dall'inizio dell'anno sono stati 113 i lavoratori “in nero” ed irregolari scoperti nella provincia di Arezzo dai vari reparti delle fiamme gialle.
In particolare: 62 nel Valdarno, 24 nella Valdichiana, 17 in Casentino e 10 in Valtiberina. Nel corso dei vari interventi, è stato individuato anche un minorenne, di origine bengalese, impiegato nella lavorazione e saldatura di metalli preziosi, o ancora sono stati scoperti due clandestini, impiegati, anche in questo caso, presso un laboratorio orafo. 

Sono, invece, 11 le attività aziendali “sospese”, per aver impiegato forza lavoro irregolare in percentuale superiore al 10% del totale dei dipendenti dichiarati, in violazione alla specifica normativa lavoristica. 

Le categorie economiche interessate dal fenomeno vanno dalla ristorazione al commercio al minuto, dall’attività di autolavaggio, all’agricoltura, fino a coinvolgere imprese del settore del manifatturiero.
L’azione della finanza si pone a contrasto del lavoro “nero” e irregolare, che costituisce una vera e propria “piaga” per l’intero sistema economico, poiché sottrae risorse all’erario, mina gli interessi dei lavoratori, spesso sfruttati, e favorisce una competizione sleale a danno degli operatori economici onesti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno