Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:AREZZO18°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 18 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ricordo del Barcelona Guayaquil per Justin Cornejo: «Ora la nostra famiglia è incompleta»
Il ricordo del Barcelona Guayaquil per Justin Cornejo: «Ora la nostra famiglia è incompleta»

Elezioni 2020 giovedì 27 agosto 2020 ore 12:00

Lega: "Basta con una Regione Firenze-centrica"

Infrastrutture, Sanità, Sicurezza e Edilizia residenziale pubblica i punti cardine per la Toscana. Ecco chi sono gli otto candidati aretini



AREZZO — La Lega si appresta ad affrontare le prossime elezioni regionali con una squadra aretina solida e dalle idee chiare.

E' la senatrice Tiziana Nisini a presentare gli otto candidati per Palazzo Panciatichi e lo fa ribadendo che Infrastrutture, Sanità, Edilizia residenziale pubblica saranno i punti chiave del programma elettorale per la Toscana.

La senatrice afferma come questa campagna elettorale sia condizionata dall'emergenza sanitaria, che impedisce di organizzare incontri e dibattiti tra la gente ma è convinta in un grande risultato della Lega in Toscana. "Questa Regione è stata monocolore per 50 anni.  Governata da una classe politica che ha guardato solo ai bisogni di determinate realtà. Basta con una Toscana Firenze-centrica. La sinistra ha ignorato le esigenze dei cittadini  di Arezzo, Siena e Grosseto per troppi anni. E' giunto il momento che la Toscana del sud torni ad avere un peso rilevante nelle scelte della Regione e quell'attenzione che merita a livello istituzionale".

Marco Casucci, 44 anni operatore agrituristico, consigliere uscente, è il capolista della squadra aretina. Sottolinea come il lavoro fatto in questi anni di opposizione in Regione abbia gettato le basi per garantire l'alternanza. Tra le "battaglie" condotte ricorda quella per la Sanità di prossimità che, pur avendo come punto di riferimento l'ospedale cittadino, deve valorizzare i presidi locali. Altro tema molto caro a Casucci è quello delle Infrastrutture, che necessitano di una svolta concreta, pratica e non solo teorica."Tanto è stato promesso ma poco è stato fatto. La Due Mari è l'eterna incompiuta, la Sr71 è una delle strade più pericolose della regione, il Casentino è isolato. Ora il tempo è scaduto. La sinistra è andata avanti decenni con le parole, noi portiamo i fatti".

Monica Manneschi, 48 anni commerciante, è l'unica rappresentate della città nella squadra della Lega.  Dal 2017 al 2020  ha ricoperto il ruolo di rettrice della Fraternita dei Laici di Arezzo con delega al sociale e ribadisce l'importanza di potenziare la Sanità pubblica con investimenti strutturali ma anche e soprattutto nel personale, che deve essere adeguato alle esigenze della comunità.

Alessandro Rivi, 28 anni impiegato, è consigliere comunale dal 2016 a Sansepolcro, consigliere provinciale dal 2018 con delega alla pubblica istruzione, già consigliere dell'unione dei comuni della Valtiberina Toscana. Sottolinea come sia importante dare voce ai tanti giovani che hanno idee e progetti per valorizzare il territorio. Ribadisce come il ruolo della Regione debba essere quello di garantire l'adeguato sostegno ai lavoratori ma anche alle Partite Iva, alle piccole e medie imprese in difficoltà che necessitano di trovare nell'Istituzione un punto di riferimento presente.

Chiara Legnaiuoli, 47 anni docente di chimica presso l'Istituto Superiore di Secondo Grado "Tito Sarrocchi" di Siena, è stata per molti anni consigliere comunale a Bucine e Pergine Valdarno. Dal 2007 al 2015 ha fatto parte della Commissione Pari Opportunità presso la Regione Toscana. Attualmente è nel Cda di AIisa Impianti. Puntualizza la necessità di adottare adeguate politiche per la famiglia e del ruolo della Regione nel garantire la ripresa economica in questo momento emergenziale, destinando parte delle risorse a fondo perduto ma anche per supportare le idee ed i progetti dei cittadini in grado di far crescere il territorio.

Nicola Mattoni, 35 anni libero professionista, è capogruppo al consiglio comunale di Cortona. Ribadisce l'importanza dell'alternanza al governo della Toscana e la necessità di aumentare i fondi alle Polizie locali che, attualmente, si trovano a dover garantire la Sicurezza ai cittadini con poche risorse.

Maria Cecchetti, 63 anni infermiera professionale, ha lavorato presso Asl Toscana sud est  per 42 anni e attualmente è in pensione. Vive a Sansepolcro e si dichiara pronta a portare in Regione tutta la competenza ed esperienza maturata negli anni nel mondo della Sanità.

Stefano Tassi, 55 anni bancario, è assessore e vicesindaco al comune di Montevarchi. Sottolinea l'importanza di fornire ai cittadini servizi adeguati. In tema Sanità, rimarcando le falle della riforma voluta dell'attuale assessore regionale, evidenzia come le troppe e lunghe liste d'attesa siano un problema che deve essere necessariamente superato. Ritiene doveroso tornare sul territorio per erogare servizi e fare economia, realizzando le infrastrutture a supporto delle grandi opere che troppo spesso restano delle "cattedrali nel deserto". Promette di intervenire concretamente per "disinnescare la bomba ecologica di Podere Rota", la discarica di Terranuova Bracciolini dove confluiscono parte dei rifiuti del Valdarno, Arezzo e Firenze.

Elisabetta Bini, 47 anni libero professionista, nel 2011 ha collaborato con l'amministrazione Fantoni come presidente e responsabile del teatro degli Antei di Pratovecchio, è responsabile organizzazione eventi. Dal 2019 consigliere di minoranza nel Comune di Pratovecchio Stia.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno