Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO19°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Attualità sabato 07 novembre 2020 ore 15:25

Mercato: folla e rispetto, tutto quasi perfetto

Sanzioni della municipale ad alcuni commercianti che non esponevano il gel igienizzante, poco utilizzato dagli aretini fra i banchi



AREZZO —  Il mercato del sabato di viale Giotto è ormai da anni una tradizione che gli aretini amano, vivono e rispettano. In questo primo giorno soleggiato del secondo weekend novembrino, molta gente ha fatto la sua settimanale passeggiata fra i banchi, a caccia dell'offerta giusta e del prodotto più accattivante. L'appuntamento è infatti tra quelli consentiti ancora adesso, anche con le direttive contenute nell'ultimo DPCM di pochi giorni fa, per la maggior parte entrate in vigore da ieri.

Le regole di base sono quelle consuete: obbligo di indossare la mascherina, di distanziamento sociale e per gli espositori di esporre indicazioni sul numero massimo di persone che possono accostarsi alla merce. Non solo, perché davanti ad ogni banco, ben visibile, devono essere approntate postazioni per l'igienizzazione delle mani con gli appositi gel idroalcolici.

Gli aretini si sono dimostrati in gran parte ligi agli obblighi. In tutto il percorso del mercato, solo un uomo senza mascherina, che camminava tranquillamente tra la gente come se niente fosse. Forse non sono sempre tutti alla corretta distanza mentre si muovono fra i banchi, ma camminando in tanti un po' in tutte le direzioni può anche succedere di passarsi forse troppo vicini. Per un attimo. Forse a volte qualcuno è troppo vicino all'esposizione di merce, ma percorrendo interamente viale Giotto fra le bancarelle, non si può non notare come le regole vengano per lo più rispettate.

L'unica nota relativamente dolente arriva da alcuni espositori, in merito al rispetto dell'obbligo sulle postazioni di sanificazione. Non tutti banchi hanno il gel idroalcolico in bella vista, qualcuno non ce l'ha proprio. E dove c'è, non tutti lo usano, andando poi a toccare la merce per scegliere il proprio acquisto, con mani non igienizzate. La Polizia Municipale ha infatti elevato sanzioni proprio per queste mancanze, percorrendo a piedi il mercato per verificare che ovunque fossero rispettate le prescrizioni.

Bisogna migliorare, si può sempre farlo d'altra parte, ma stamani gli aretini hanno dimostrato che i numeri del contagio delle ultime settimane hanno toccato le coscienze. L'attenzione verso il rispetto delle regole cresce, ed è cosa buona e giusta. Perché solo seguendo tutti insieme la strada indicata, potremo arrivare dove tutti vogliamo andare: all'uscita da questa maledetta crisi sanitaria che attanaglia l'intero pianeta.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno