Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:59 METEO:AREZZO18°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Sport giovedì 15 luglio 2021 ore 14:45

Sei posti liberi per la Serie C, l'Arezzo ci spera

Il Consiglio Federale conferma l'esclusione di sei società dai campionati. Per il momento fuori Novara, Paganese, Carpi, Sambenedettese e Casertana



AREZZO — Il Consiglio Federale riunitosi questa mattina conferma le decisioni prese dalla Covisoc ovvero l'esclusione dai campionati di sei società di calcio tra serie B e serie C. Le società che hanno visto respinto il ricorso presentato sono il Chievo Verona per il campionato di serie B mentre per la serie C le società escluse sono Novara, Casertana, Paganese, Carpi e Sambenedettese.

Il Chievo Verona resta l'esclusione più importante, ma quello d'interesse per le sorti del cavallino sono le società lasciate ai nastri di partenza da parte del Consiglio Federale in Lega Pro, che mettendo anche il Gozzano per aver rinunciato a salire di categoria, adesso le caselle vuote per la serie C sono sei. 

Dopo la decisione presa questa mattina si aprono le porte del campionato di Lega Pro per sei club e in questa ottica l'Arezzo guarda con cauto ottimismo agli sviluppi di queste bocciature in previsione ripescaggi. Ci saranno molte valutazione da fare e la decisione finale non sarà immediata ma sicuramente nei prossimi giorni si decidono le sorti della squadra amaranto che potrebbe concretamente e clamorosamente ritornare in Lega Pro dopo la retrocessione sul campo avvenuta nell'ultimo campionato disputato.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno