Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Turisti feriscono due cuccioli d'orso per farsi un selfie

Attualità mercoledì 03 febbraio 2021 ore 12:55

Moda, fatturato giù del 30% ma pronta al 2021

Marco Sanarelli

Sanarelli confermato presidente del comparto di Confindustria. Nuovo anno difficile, ma meno dello scorso. Nessuna azienda ha chiuso, gli obiettivi



AREZZO — L'aretino Marco Sanarelli, AD della Mely's Maglieria Srl, è stato confermato presidente della sezione Moda di Confindustria Toscana Sud. Ed è proprio lui a tracciare un quadro della situazione odierna oltre a descrivere le prospettive per il futuro di uno dei settori economici più rilevanti in Toscana.

“Nei nostri territori esistono più di 1300 aziende afferenti al settore moda che danno lavoro ad oltre 12000 addetti. Numeri importanti, numeri da non perdere. Il settore moda riveste da sempre un ruolo determinante, rappresentando uno tra i principali comparti che trainano l’economica regionale e anche nazionale, in particolare con l’Export.

Ma, considerando l'emergenza sanitaria e la crisi economica conseguente quale è il panorama del distretto? "Una timida ripresa si è concretizzata solo dopo la metà del terzo trimestre del 2020. Alcuni dati parlano chiaro: sono state utilizzate nell’anno appena passato 6 milioni e mezzo di ore di cassa integrazione contro le 180.000 dell’anno precedente. Fortunatamente le nostre aziende grazie alla loro solidità sono per ora riuscite a reggere l’urto, nessuna ha chiuso. La seconda parte dell’anno ha segnato una flebile ripresa dei fatturati. Tutti gli staff dei vari compartimenti, con flessibilità e spirito innovativo, hanno reinventato il modo di lavorare e comunicare, avvalendosi sempre di più degli strumenti tecnologici, univa via permessa dall’emergenza Covid" fa il punto Sanarelli.

"Il nostro settore è caratterizzato da tre segmenti di mercato: lusso, fascia media e low cost. Inizialmente ha risentito di più la fascia collegata all’alta moda, dopo pochi mesi però. I grandi brand internazionali hanno reagito prontamente ed hanno recuperato ordinativi e fatturati. Complessivamente il calo del fatturato della moda si è attestato intorno al 30%.

Ha risentito di più della crisi, la fascia media legata maggiormente al retail; solo grazie agli ordinativi della seconda parte dell’anno e prevalentemente concentrati dall’ Asia ed in particola dalla Cina, le aziende hanno in parte sopperito al crollo del mercato Americano ed Europeo.

Fra i settori, quello dell’abbigliamento è stato quello che retto meglio rispetto alla calzatura e pelletteria e prevediamo che il 2021 sarà ancora un anno difficile, ma con prospettive migliori rispetto a quello appena concluso, perché, fra le altre cose, tutta la filiera produttiva a monte, fino alla parte commerciale a valle hanno reagito organizzandosi con infrastrutture digitali.

Ci auguriamo che le vaccinazioni procedano più speditamente" termina Sanarelli che fa un'ultima battuta relativa al suo mandato: "nel mio programma come Presidente della sezione moda metterò al centro la lotta per la legalità, il made-in, la lotta alla contraffazione. Battaglie oggi ancora più fondamentali per difendere il nostro comparto. Mi impegnerò anche in un continuo confronto con le tante e variegate aziende che compongono la sezione, insieme dobbiamo rafforzare i rapporti di filiera intercettando le possibili collaborazioni con le case di moda che stanno promuovendo enormi investimenti proprio in Toscana. 

E guardano al futuro dobbiamo sensibilizzare le aziende a procedere ancora più velocemente ad una crescita tecnologica, così come nel reperire nuove figure legate alla cultura digitale. Ultimo argomento, ma non per importanza, un programma d’impegno ad accompagnare le imprese nella sostenibilità. Laverò con impegno e passione insieme a Roberto Bardini della RRD vicepresidente della sezione ed Enzo Lanzi del Nastrificio Landi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno