Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:27 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nave da crociera in fase di ormeggio finisce contro la banchina in Turchia

Attualità sabato 18 aprile 2020 ore 07:30

Nutrizione clinica, pazienti seguiti anche online

Assistenza domiciliare garantita e contatti telefonici per assicurare continuità di assistenza familiari e operatori che si occupano del degente



AREZZO — Sono numerose le persone che, per ictus, disfagia o neoplasie, necessitano di alimentazione assistita. Finora questi pazienti venivano seguiti quotidianamente con visite domiciliari o ambulatoriali. Adesso, dovendo evitare per quanto possibile contatti e possibili contagi, il follow up avviene telefonicamente o per via informatica.

"In media assistiamo 350/400 pazienti al giorno - afferma Emanuele Ceccherini, responsabile della Nutrizione Clinica - che si alimentano con pompe ad infusione per via endovenosa o direttamente nello stomaco o nell'intestino." 

Le apparecchiature che assicurano il sostentamento nutritivo ai soggetti devono obbligatoriamente essere controllate e preventivamente sostituite per scongiurare che si rompano con conseguenti complicazioni o ricoveri. Ecco che il reparto di nutrizione garantisce assistenza continuativa a pazienti e familiari per risolvere ogni problematica, in collaborazione con gli infermieri territoriali e i medici di famiglia.

"L'obiettivo prioritario è, da un lato quello di evitare accessi non necessari in ospedale, e dall'altro far sì che i pazienti e le famiglie non si sentano abbandonati - prosegue Ceccherini - Questo nuovo modo di lavorare è stato possibile grazie soprattutto agli infermieri che si sono saputi adattare alle nuove esigenze sanitarie".

La rete della nutrizione clinica supporta anche tutti i soggetti ospedalizzati, che sono ancora molti ed è solo con elasticità, cooperazione e integrazione delle specifiche competenze di ognuno che si è potuto uniformare l'attuale sistema sanitario operativo su tutto il territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno