Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La grandine è così violenta che rompe il parabrezza dell’auto

Politica mercoledì 14 aprile 2021 ore 09:15

"Obiettivo: arrivare alla zona gialla e restarci"

Francesco Ruscelli, segretario provinciale Pd

Il segretario del Pd Francesco Ruscelli fa il punto sulla situazione attuale. Due le azioni necessarie: vaccinazione di massa e sostegno all'economia



AREZZO — Dal bollettino di ieri della Asl è emersa una drastica riduzione dei casi nell'Aretino, erano 58, nonostante l'aumento dei tamponi effettuati. E l'auspicio è che la situazione resti tale, anche per non tornare a restrizioni più forti. Sul tema interviene il segretario provinciale del Pd, Francesco Ruscelli "la Toscana da lunedì è tornata in zona arancione. E siamo ad un bivio: dobbiamo arrivare alla zona gialla prima possibile, senza dare per scontato che la rossa non sia più un rischio. Occorrono due azioni: la prima è sanitaria ed organizzativa, la seconda economica. Arezzo, la Toscana e il paese devono riaprire certamente il prima possibile ma in sicurezza e in modo irreversibile. La politica dell'elastico crea danni soprattutto economici perché rende impossibile qualsiasi programmazione".

Ed ecco che Ruscelli entra nel dettaglio "il primo obiettivo di natura sanitaria è quindi la vaccinazione di massa. Su questo fronte rilevo che nelle ultime due settimane stiamo assistendo ad un significativo avanzamento della campagna di vaccinazione nella nostra Regione, grazie al superamento di alcune criticità che rendono ora necessario ripensare un modello più legato ai territori. Il secondo ma contemporaneo obiettivo è il sostegno alle imprese, al lavoro e alle professioni. E qui Governo, Regione e Comuni devono operare d’intesa. Il Governo, in particolare, deve mettere in atto una nuova tornata di ristori per imprese e partite Iva, con aiuti maggiori per le attività chiuse o limitate per legge".

"Punto centrale e ineludibile è, infine, la programmazione del post emergenza da un punto di vista socio economico. Anche su questo fronte non solo il Governo ma anche le regioni e i territori dovranno fare la loro parte ed anche il Partito democratico farà la sua. Proprio quest'ultimo aspetto sarà la nostra prossima collettiva grande sfida" termina il segretario.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno