Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Letta «Queen maker» scopre le carte: ecco chi è il primo identikit del Pd per la corsa al Colle

Cronaca mercoledì 27 ottobre 2021 ore 17:45

Operaio di giorno e pusher di notte, arrestato

Si tratta di un aretino 53enne con precedenti per droga. Aveva cocaina in auto e altro stupefacente a casa. Arrestato per spaccio



AREZZO — Di giorno operaio mentre al calar della sera pusher di cocaina e marjuana per le strade di Arezzo. Protagonista un 53enne aretino, con alle spalle numerosi precedenti specifici per droga, che è stato fermato a bordo della propria auto, in piena notte, in zona Pescaiola dagli equipaggi della Squadra Volante.

L’orario e l’atteggiamento nervoso dell'uomo, che ha cercato anche di eludere il controllo spengendo i fari del veicolo, hanno subito insospettito gli agenti che da un’immediata ispezione all’interno dell’auto hanno rinvenuto 6 dosi di cocaina destinate, spiega la Questura, a essere consegnate a domicilio a qualche acquirente della zona.

La successiva perquisizione domiciliare, presso l’abitazione del 53enne in zona San Marco, ha portato al ritrovamento di ulteriori 60 grammi di cocaina ben occultati sotto un lavandino, 150 grammi di marjuana conservata in dei barattoli e materiale utilizzato per il confezionamento della droga.

Per l'aretino è quindi scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in attesa del processo per direttissima.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il virus è stato riscontrato in 11 Comuni. Nel capoluogo tanti contagiati. Positivi in aumento anche a Bibbiena. Tra i nuovi malati molti giovani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS