Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:AREZZO18°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 13 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salman Rushdie, il momento dell'accoltellamento a New York

Lavoro martedì 28 giugno 2022 ore 16:37

Paolo Mantovani, "baricentro" toscano della Filiera dell’abbigliamento

Paolo Mantovani
Paolo Mantovani

Per il neo vicepresidente nazionale di Federmoda "​L’integrazione tra commercio ‘off’ e ‘online’ è l’altra priorità da affrontare.



AREZZO — Una storia imprenditoriale tutta da raccontare quella di Paolo Mantovani, imprenditore di San Giovanni Valdarno appena arrivato ai vertici di Federazione Moda Italia Confcommercio, della quale è diventato vicepresidente nazionale. Una Federazione che rappresenta in Italia circa 30mila imprese attive nel commercio di tessile, abbigliamento, calzature, pelletterie, accessori e articoli sportivi.

Tutta da raccontare, dicevamo, perché quella guidata da Paolo Mantovani è un’azienda fondata nel 1955 dal nonno, che poi è stata portata avanti dai genitori ed è ora arrivata appunto alla terza generazione con Paolo, i suoi fratelli e i suoi cugini ed è titolare di alcuni punti vendita di abbigliamento, accessori e calzature di alta gamma tra San Giovanni, sua città natale, Greve in Chianti, Siena e Castiglione della Pescaia. 

La vicepresidenza di Federmoda nazionale è quindi “una bella soddisfazione “ per l’imprenditore toscano, che è sposato e padre di tre figli è già stato presidente regionale del settore moda per Confcommercio Toscana e vicepresidente provinciale dell’Ascom aretina. Mantovani è poi anche membro della Camera Italiana dei Buyer della moda. Una storia che ovviamente è fortemente impegnata nel presente e punta al futuro, e quindi lo stesso imprenditore, anche nella sua nuova veste, non ha fatto mancare la sua presenza alla recente edizione di Pitti Immagine Uomo che si chiusa lo 17 giugno, il tutto “per consolidare il rapporto con i fornitori e dare un segnale di partecipazione della filiera della moda agli eventi fieristici finalmente in presenza, importante impulso verso una nuova normalità”. 

Paolo Mantovani

Paolo Mantovani

Su tutto, resta l’importanza di valorizzare e promuovere la filiera della moda come motore di sviluppo della Toscana: “I turisti internazionali sono ancora fortemente attratti dai capi di abbigliamento, pelletterie e calzature made in Italy, che sono tra i souvenir preferiti dei loro viaggi”. Secondo Mantovani “come operatori commerciali del settore moda stiamo dimostrando un grande senso di responsabilità nei confronti del Paese e dei consumatori, mantenendo inalterati i listini nonostante debbano affrontare, al pari di altre imprese, le conseguenze di inflazione, aumento di energia, carburanti, costi di esercizio e prodotti delle nuove collezioni, ma chiediamo alle istituzioni più attenzione e il riconoscimento del nostro ruolo, sia nel mantenimento di servizi e vivibilità nei centri urbani, sia nel turismo, visto che il cosiddetto shopping tourism è voce sempre più importante dell’economia italiana”. 

L’integrazione tra commercio ‘off’ e ‘online’ è l’altra priorità da affrontare. “Si deve trovare un dialogo tra questi due mondi - conclude l’imprenditore - che sono integrabili: stiamo facendo un grande lavoro per sensibilizzare tutti gli esercenti a formarsi e sviluppare nuove forme di dialogo e vendita, parallele al negozio fisico tradizionale: anche per chi non può investire in un sito e-commerce ci sono molte opportunità di farsi notare da potenziali clienti attraverso i social network, il potenziamento del sito web o con chatbox su Telegram o Whatsapp. Bastano un po’ di tempo e di creatività”.

Paolo Castiglia
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo, di 81 anni, è rimasto ferito ed è stato trasferito con Pegaso all'ospedale fiorentino di Careggi. Sul posto anche la municipale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Cronaca

Attualità