Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:36 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco i cani robot cinesi progettati per uccidere, il video sembra un film di fantascienza

Attualità lunedì 24 maggio 2021 ore 10:10

Per le palestre è il giorno della riapertura

Dopo mesi difficili riprendono le attività. Protocollo di sicurezza ad hoc e regole rigide, insieme a tanta emozione



AREZZO — Lunedì 24 maggio 2021. Una data che i titolari e gestori di palestre, come tutti coloro che le frequentano, non dimenticheranno facilmente. Perché oggi finalmente dopo mesi difficili, con più chiusure che altro, lezioni on line, ed esercizi quando possibile fuori e comunque limitati, finalmente è il giorno della ripartenza.

Come ha spiegato nei giorni scorsi il Csi aretino ci sono, comunque, precise regole da rispettare per poter tornare ad allenarsi tra le mura della palestra. Ma ormai siamo abituati a convivere con le misure anti Covid. Come tantissima è la voglia di ricominciare e molta l'emozione per tutti. In fondo, mens sana in corpore sano.

Quindi, innanzitutto va detto che le attività devono svolgersi in conformità ai protocolli e alle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (Fmsi), sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

Ecco il protocollo che le palestre devono rispettare: il registro delle presenze va mantenuto per 14 giorni; all’ingresso della struttura va misurata la temperatura; distanza di due metri fra le persone negli spazi chiusi (all’aperto basta un metro); i locali devono avere adeguati sistemi di ricambio dell'aria senza ricircolo; vanno predisposti percorsi diversi di entrata e di uscita; il personale deve indossare sempre la mascherina, i clienti solo quando non effettuano allenamenti.

Infine, gli indumenti usati per l'attività fisica vanno riposti in zaini o borse personali (chiuse) e non devono essere lasciati in luoghi condivisi. Il protocollo prevede che “laddove possibile”, i clienti arrivino già indossando l'abbigliamento per l'attività sportiva. Dovranno perciò utilizzare gli spazi comuni solo per cambiare gli indumenti minimi o che richiedono tempi ridotti, riponendo poi lo stesso gli abiti in contenitori sigillati.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno