Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:55 METEO:AREZZO15°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa ha detto Bonelli su Salis prima di ufficializzare la candidatura

Attualità lunedì 23 marzo 2020 ore 18:38

Punta la pistola verso la strada e si fa video

Le immagini diventano virali tra gli abitanti della zona. Denunciato dalla polizia l'autore dell'insano gesto residente lungo la Libbia



AREZZO — Ieri pomeriggio un aretino di 51 anni, residente per la strada statale della Libbia è stato denunciato dalla polizia per aver brandito fuori della propria finestra una pistola.

L'uomo, non contento dell'insano gesto, si è pure filmato ed ha inviato le immagini della sua "bravata" online.

Nelle sequenze si vedeva l'arma, verosimilmente autentica e munita di caricatore, esibita e puntata più volte sulla strada. Alle immagini, poi, c'era abbinato anche un audio dove l'uomo avrebbe pronunciato frasi del tenore: “Adesso per strada non c’è più nessuno, la gente finalmente ha capito che per la Chiassa non ci deve più passare”

Dal video stesso si notava che in strada in quel momento stava passeggiando un uomo insieme ad una bambina, ignari di quello che stava accadendo sul balcone dell’abitazione.

Di questo filmato è venuto a conoscenza il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Arezzo che ha individuato il punto preciso delle riprese, situato lungo la SS della Libbia, nonché identificato il 51enne aretino quale l'autore del gesto.

Le pattuglie della Squadra Volanti, quindi, si sono recate immediatamente sul posto ed hanno trovato a casa dell'uomo una dozzina di fucili e due pistole, tra cui quella utilizzata per realizzare il video incriminato che nel frattempo è diventato virale nei “gruppi Whatsapp” degli abitanti del posto. 

Il 51enne è stato trovato in possesso anche dello smartphone con il quale ha condiviso "la bravata" con amici e conoscenti.

Le armi sono state ritirate e l’uomo denunciato alla Procura della Repubblica da parte dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Arezzo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno