Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO12°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
G7 in musica: Bocelli canta 'Nessun dorma', Biden chiude gli occhi, Meloni si scatena nel ballo

Attualità sabato 16 maggio 2020 ore 10:21

Riaperture, lunedì anche parrucchieri ed estetiste

Il via libera lo ha dato la Regione. Adesso la palla passa a Ghinelli che, comunque, è sempre stato favorevole alla ripresa delle attività



AREZZO — Dopo un tira e molla durato una settimana, finalmente adesso è ufficiale. Da lunedì mattina possono riaprire anche i parrucchieri e gli estetisti. Il via libera lo ha dato la Regione Toscana con l'ordinanza in fase di pubblicazione. L'ultima parola però spetta al sindaco che, comunque, è sempre stato favorevole alla ripresa delle attività anche per il basso, o meglio nullo, contagio in città.

La notizia è stata accolta con entusiasmo dalle associazioni di categoria. 
Roberta Pagni e Claudio Barolo, portavoce di estetica e Acconciatori di Cna Arezzo esprimono grande soddisfazione per le riaperture e garantiscono che le misure di igiene e sicurezza verso operatori e clienti verranno correttamente applicate da tutti.

"In Toscana i protocolli di sterilizzazione delle attrezzature, di sanificazione delle postazioni di lavoro tra un cliente e l’altro e di sanificazione giornaliera e settimanale degli ambienti di lavoro sono obbligatori per legge da oltre dieci anni. Possiamo quindi garantire - assicurano Pagni e Barolo - la massima applicazione dei requisiti di sicurezza e contenimento del Covid-19”.

Insomma, è finalmente giunto il tempo di affilare forbici e rasoi. Da lunedì mattina inizia un tour de force per gli operatori del settore che chiedono ad amministrazioni comunali e dipendenti una maggiore libertà d'azione.

“In questa fase di riapertura – concludono i rappresentanti di  Estetica e Acconciatori di CNA Arezzo - saranno molto importanti da un lato la collaborazione delle amministrazioni comunali che dovranno concedere una maggiore libertà di orario, dall’altro una più ampia disponibilità da parte di dipendenti e collaboratori delle imprese a orari di lavoro diversificati su un arco temporale più ampio e sulla base delle esigenze organizzative delle imprese”.

Pertanto da lunedì mattina via a barbe incolte e peluria superflua che, in questi mesi, ha caratterizzato il look di molti aretini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno