Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cinema, addio a Paolo Taviani

Attualità martedì 22 marzo 2022 ore 08:28

Rinascita del Pionta, la voce delle associazioni

Tramite il Comitato affrontano i progetti di riqualificazione e propongono delle riflessioni ma anche delle idee per una maggiore valorizzazione



AREZZO — Si sono riaccesi i riflettori sul Pionta ed alle associazioni che da sempre ne supportano una rinascita la rinnovata attenzione e le prospettive di riqualificazione non possono che far piacere. Adesso, però è arrivato anche per loro il momento di esprimersi in merito ai piani di restyling presentati.

"L’ importante novità è rappresentata dai progetti presentati dalla Asl finalizzati all’insediamento di nuovi servizi nell’area, grazie a finanziamenti Pnrr, propri o regionali, mediante il recupero di alcuni edifici o la realizzazione di nuovi. Progetti importanti e significativi per la cittadinanza (Hospice, centrale operativa territoriale, centro per l’autismo, ospedale di comunità) che vengono inseriti in un’area che necessita comunque di una riqualificazione complessiva, e dunque devono inquadrarsi in un progetto organico che al momento non c’è" dicono tramite il Comitato.

"Si corre il rischio di realizzare interventi parziali e scollegati, di fare del Pionta una cittadella della sanità e non della salute se non si dà seguito urgentemente alla predisposizione di un piano attuativo unitario e partecipato come previsto dal piano operativo del Comune di Arezzo sulla base di una puntuale osservazione presentata dal Comitato" insistono.

Quindi, stringono il cerchio e mettono sul piatto alcune domande. Ossia, se non sia meglio, invece di realizzare nuovi edifici, di recuperarne di ulteriori. O come parcheggi e viabilità saranno integrati nel parco. E se si è tenuto conto del continuo espandersi dell'Università. Come si pensa di valorizzare gli stabili recuperati ma anche l'area archeologica, gli spazi aperti. E propongono per l'assistenza psichiatrica di creare una vera e propria casa-famiglia.

"Ora serve un progetto complessivo e partecipato nella sua elaborazione, anche avvalendosi del percorso partecipativo promosso dall’Università, finalizzato a coinvolgere la città nella rigenerazione del Pionta. Solo così si puo’ valorizzare nel medio-lungo periodo in tutti i suoi aspetti il parco più bello e importante di Arezzo" terminano.

A farsi portavoce di queste istanze il “Comitato Rinascita Pionta”, in sinergia con: Legambiente, Associazione Culturale Bangladesh, Associazione Centro Basaglia Onlus, Vivere Insieme Associazione Onlus, Centro Sociale Pionta, Nuovo Comitato di Saione, Comitato Territoriale UISP Arezzo Aps, Associazione culturale “Academo”, Fabbrica del Sole Onlus, Cooperativa Sociale Margherita +, Associale “Le 7 Note”, Centro Francesco Redi, Gruppo di Lettura “Gli instabili”, Fiab, Alo’ Saione, Associazione Baobad aps, Associazione La Fabbrica delle Idee.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno