Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO10°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
100 anni fa nasceva Mike Bongiorno: il blob di alcune sue apparizioni in tv

Attualità venerdì 26 febbraio 2016 ore 16:00

Rondine apre il bando del nuovo anno scolastico

Il “Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine” ha fatto registrare grandi risultati e adesso si apre il bando d’iscrizione all’anno scolastico 2016/17



AREZZO — Il Quarto Anno Rondine è un’opportunità educativa, formativa e di studio, riconosciuta dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca come percorso di sperimentazione per l’innovazione didattica, rivolta a giovani talentuosi e meritevoli dei Licei Classico, Scientifico e delle Scienze Umane italiani, che frequenteranno la classe quarta nell’a.s. 2016/2017. Per partecipare è necessario iscriversi tramite il bando reperibile nel sito http://quartoanno.rondine.org/ entro il 18 marzo 2016.

L’offerta formativa del Quarto Anno a Rondine, infatti, pone al centro l’esperienza educativa, civile e sociale dei giovani dello Studentato Internazionale, provenienti da territori e Paesi lacerati dall’odio e dalla guerra, che qui imparano a convivere con il proprio “nemico”. Così gli studenti del Quarto Anno Liceale d’Eccellenza escono dal proprio habitat (spesso generatore di conflittualità, di marginalità e di “ferite” sociali, culturali, psicologiche) ed entrano a far parte di un nuovo “ambiente educativo”, che è locale e globale al tempo stesso, una realtà internazionale, dove si impara a superare i propri conflitti personali e affrontare i conflitti dell’Italia e del proprio territorio.

“Avevamo promesso a questi ragazzi un anno straordinario – afferma il presidente e fondatore di Rondine, Franco Vaccari - e siamo felici di dire che il risultato è andato ben oltre le nostre aspettative. Questi ragazzi hanno dimostrato di essere curiosi, pronti ad afferrare le sfide della vita e aperti a conoscere il mondo un tutte le sue sfaccettature. Giovani che si porteranno dietro questo bagaglio per condividerlo con la propria classe e la propria città”.

Un modello didattico che coniuga l’innovazione, tramite l’uso del digitale a supporto del percorso di studio e affianca all’offerta formativa curriculare, il “Percorso Ulisse – Il viaggio per scoprire chi sono” mirato alla crescita emotiva e relazionale del giovane. Una proposta formativa che prevedelaboratori interculturali, percorsi sulla consapevolezza di sé, educazione alla pace, legalità; moduli sulla vocazione professionale e sulla responsabilità sociale e ambientale, come persona e come membro di una comunità. Un percorso mirato alla formazione di un ragazzo in grado di muoversi con autonomia e un originale progetto di vita nelle difficoltà di un’epoca che sempre più è e sarà traversata da conflitti di ogni genere.

Un’esperienza che non finisce a giugno e che accompagna il giovane anche dopo il suo ritorno aiutandolo a strutturare un progetto che coinvolga il proprio territorio, per mettersi da subito alla prova come attore e protagonista nella propria società condividendo la ricchezza dell’esperienza maturata a Rondine.

“Un progetto che ha trovato il supporto di tutta la rete scolastica dell’aretino, dimostrando che quando si parla di eccellenza, il territorio sa dare il suo contributo anche nel mondo della scuola – continua il presidente di Rondine - Una ricchezza che si riscontra anche dal supporto dei tanti partner coinvolti nel progetto tra cui anche molti della nostra Provincia e Regione che hanno scelto di sostenere un’esperienza che porta prestigio e valore al territorio”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno