Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:17 METEO:AREZZO14°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Alberto Angela a Pompei: «Sperimenteremo la tecnica del piano sequenza»

Politica mercoledì 07 luglio 2021 ore 11:48

Sanità, "Scelgo Arezzo" pensa ad un referendum

Hospice e riorganizzazione del sistema provinciale. Donati e Sileno promuovono un incontro pubblico domani sera a Tortaia



AREZZO — La sanità pubblica torna al centro del dibattito politico cittadino. Se il sindaco ha sollecitato il governatore della Toscana per rivedere il concetto di Aslona e per accelerare le opere dell'Hospice, anche dall'opposizione i segnali che giungono sono quelli che occorre un intervento mirato ad un potenziamento del servizio pubblico

Sul tema interviene il gruppo consiliare "Scelgo Arezzo" e lo fa organizzando un incontro pubblico, per giovedì 8 luglio alle ore 21,15 al Centro di aggregazione di Tortaia, utile a raccogliere le opinioni della gente e portarle a Palazzo Cavallo.

“La Sanità aretina ha una storia di eccellenza, costruita sul lavoro di migliaia di operatori. Oggi questa storia è messa dura prova dal nuovo modello organizzativo e dalla necessità di tornare a dare forza, autonomia e risorse al territorio di Arezzo”.

Così i consiglieri di Scelgo Arezzo, Marco Donati e Valentina Sileno: “Abbiamo promosso questo incontro perché riteniamo sia arrivato il momento di affrontare i nodi centrali del futuro della sanità pubblica in questo territorio. Il recovery plan e, purtroppo, la pandemia ancora in corso dovevano essere l’occasione per aprire il dibattito e tornare a parlare di come rafforzare e riformare il sistema sanitario. Ad Arezzo sembra che questo dibattito non sia mai iniziato ed è arrivato il momento di uscire dalle contraddizioni e dal gioco delle parti. L’ospedale San Donato dopo l’emergenza Covid deve ritrovare funzionalità e tornare ad essere attrattivo per tanti professionisti e per coloro che già vi operano”.

“La vicenda Hospice è paradigmatica Arezzo non riesce più neppure ad alzare la voce e a poco servono le petizioni. Occorre riflettere sulla possibilità che questo territorio promuova un referendum regionale che, oltre a rimuovere le cause delle difficoltà organizzative legate all’Area Vasta, diventi l’occasione per tornare a dare forza politica a questo territorio. Certo - concludono Donati e Sileno - Scelgo Arezzo da sola non può promuovere una campagna che richiede 40mila firme, ma chiediamo a sindaci, partiti ed eletti in questo territorio se non sia il momento, tutti insieme, di andare nella stessa direzione, nell’interesse dei nostri concittadini”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno