Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:AREZZO18°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Paura sull'autostrada: la grandine è così forte che rompe il parabrezza
Paura sull'autostrada: la grandine è così forte che rompe il parabrezza

Giostra Saracino domenica 25 luglio 2021 ore 11:00

Saracino, meno ospiti istituzionali in Piazza

La proposta è del consigliere Vittorio Giorgetti che nell’ultima seduta del Consiglio comunale chiede di assegnare i biglietti ai Quartieri



AREZZO — È iniziato il conto alla rovescia per la sfida del 5 settembre in piazza Grande. Il primo passaggio ufficiale del calendario giostresco tra 34 giorni con la presentazione della Lancia d’Oro. 

Lo snodo fondamentale di avvicinamento al Saracino sarà quello di giovedì 29 luglio in Prefettura con il Comitato per la sicurezza. Dopo il via libera dello scorso 8 luglio quello di giovedì prossimo sarà determinante per fare tutte le valutazioni alla luce delle nuove disposizioni governative e dell’andamento della curva epidemiologica del Covid.

Se il vaccino day è già stato programmato tra Comune e Asl nelle giornate del 30 luglio e 21 agosto, molto è ancora da decidere sulla settimana del quartierista.

I quartieri si sono già attivati per programmare e organizzare le serate, ma molte regole devono ancora essere decise. Dunque giovedì si potranno sciogliere diversi nodi e permettere alle dirigenze di lavorare con quasi tutti i punti fermi.

Nel frattempo Vittorio Giorgetti, consigliere comunale della Lega, nella seduta di venerdì, ha presentato una interrogazione sulla Giostra del Saracino chiedendo di “ridurre la presenza di ospiti istituzionali e assegnare i relativi posti nelle tribune ai quartieri stessi”. Il sindaco Ghinelli ha così risposto “il 29 luglio tireremo in Prefettura le prime somme su vari aspetti, come ad esempio le metodologie di vaccinazione dei figuranti. Più avanti, sarà evidentemente necessario un ulteriore check-up. Come noto, il governo ha prorogato lo stato di emergenza e se i provvedimenti attuali consentono di correre Giostra, da qui a fine agosto vedremo come si è evoluta la situazione sanitaria. Alcuni punti fermi li abbiamo comunque già messi: solo le tribune A, B e C potranno ospitare il pubblico e non ci saranno posti in piedi. Il numero complessivo di spettatori è ancora aleatorio, non posso dare adesso cifre esatte se non che le tre tribune saranno intorno al 50% della loro piena capacità. Ridurremo gli inviti istituzionali e lasceremo posti disponibili all’acquisto”.

I biglietti da sempre, causa la capienza ridotta della piazza, sono stati una un problema visto che non si riesce mai ad accontentare la domanda di aretini e turisti, rispetto all’offerta dei tagliandi disponibili.

La preoccupazione del sindaco per correr Giostra permane e si continua a navigare a vista sulla base dei dati relativi ai contagi che ci saranno nelle settimane di agosto.

Preoccupazioni che non fermano il ritmo degli allenamenti alle scuderie dei quartieri dove i giostratori hanno da tempo intensificato l'attività per arrivare pronti alla sfida, dove tre quartieri si giocheranno il primato nell’albo d’oro del Saracino e il quarto deciso a recuperare lo svantaggio dagli avversari.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno