Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:15 METEO:AREZZO19°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Autobomba a Mosca: in un video si vede un uomo che piazza l'ordigno sotto l'auto, poi l'esplosione
Autobomba a Mosca: in un video si vede un uomo che piazza l'ordigno sotto l'auto, poi l'esplosione

Attualità mercoledì 08 settembre 2021 ore 10:03

Scuola, l'assicurazione integrativa la paga il Comune

La Giunta ha deliberato di "regalare" la polizza infortuni e responsabilità a tutti gli 800 studenti degli asili nido e delle materne



AREZZO — E' tempo di scuola e la Giunta ha deciso di andare incontro alle tante spese sostenute dalla famiglie. Così, per quest'anno la polizza infortuni e responsabilità civile, che completa l'assicurazione INAIL obbligatoria per tutti gli istituti scolastici, la paga il Comune.

Questa agevolazione riguarda le famiglie di tutti gli 800 studenti degli asili nido e delle scuole materne di Arezzo.

“Si tratta di un supplemento di assicurazione assai importante per far vivere la scuola in maggiore serenità alle famiglie, coprendo le bambine e i bambini da quegli infortuni che si possono verificare in tutte le altre situazioni che non sono legate strettamente alla didattica - commenta il vicesindaco e assessore alla scuola Lucia Tanti. In considerazione di ciò, e nella convinzione che questo tipo di tutela debba essere garantita a tutti i piccoli e ai loro genitori, la Giunta ha deliberato di 'regalare' questa integrazione di sicurezza a tutte le famiglie, facendosi carico del costo della polizza per l'anno scolastico che sta per cominciare. Ancora una scelta dettata dalla volontà di sostenere le famiglie e prestare la massima attenzione alla sicurezza nelle scuole”, conclude il vicesindaco.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno