Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La grandine è così violenta che rompe il parabrezza dell’auto

Attualità venerdì 30 aprile 2021 ore 22:25

Serata in centro, folla e rispetto delle regole

Strade chiuse, maxi isola pedonale, i ristoratori hanno apparecchiato all'aperto. Tanta gente in giro, finalmente a cena fuori



AREZZO — C'è tanta gente in giro in centro nella prima serata in cui i ristoratori hanno apparecchiato all'aperto, occupando le strade chiuse al traffico per l'occasione. Sì, perché da oggi fino al 30 settembre entra in vigore, nei soli fine settimana, la zona pedonale allargata per dare più possibilità di lavoro ai commercianti. 

Non una folla esagerata, forse anche a causa del meteo non proprio bellissimo, ma molte persone che godono di questo primo momento di ripresa della normale vita serale, pur limitata alle 22 per il coprifuoco.

È comunque una folla ordinata e composta, quasi ovunque le regole sono rispettate in pieno. Le mascherine sono indossate correttamente quasi da tutti, salvo qualche gruppetto di giovanissimi che passeggiano senza averle nemmeno in vista. "Mosche bianche", in mezzo agli aretini che sembrano aver capito l'importanza del distanziamento sociale e di quanto si debbano difendere da questo maledetto virus

I tavoli sono tutti apparecchiati e distanziati correttamente, ed iniziano a riempirsi via via che la luce del cielo diminuisce. Si può mangiare soltanto all'aperto ed è necessario accomodarsi a sedere ad un orario tale che permetta di rientrare a casa entro le 22. Ad essere maggiormente sfruttati, ovviamente, sono quelli dei ristoratori che hanno la fortuna di avere le proprie attività nelle strade e piazze storiche e canoniche della movida. San Francesco, la Badia, via Madonna del Prato e Piazza Grande sono quelle con il maggior numero di persone, ma tutti i locali del centro hanno approfittato per ampliare più possibile le zone dove accogliere, finalmente e di nuovo, i clienti che tanto sono mancati in tutti questi mesi di chiusura.

Le Forze dell'Ordine ci sono e si muovono in pattuglie a piedi, presidiando le strade e facendo vedere la loro presenza, pur discreta e non invasiva. Ma gli atteggiamenti e i comportamenti della maggior parte degli aretini, sembrano essere tali da non necessitare di intervento. Una nota positiva, visto che il calo dei contagi deve rimanere tale, perché non siano necessarie nuove chiusure nelle prossime settimane, che sarebbero deleterie per un'economia già provata da questi 15 mesi di pandemia.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno