Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:AREZZO18°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Paura sull'autostrada: la grandine è così forte che rompe il parabrezza
Paura sull'autostrada: la grandine è così forte che rompe il parabrezza

Attualità martedì 01 settembre 2020 ore 07:30

Servizi pre e post scuola, il dilemma dei genitori

Il Comune dispone il "bonus conciliazione" per l'impossibilità di erogare i servizi ma in molti non sanno se o come usarlo. Chat delle mamme bollenti



AREZZO — Le linee guida sul rientro a scuola sono state diffuse. Ma qualche strascico di preoccupazione tra i genitori è rimasto. Ad impensierire maggiormente mamme e papà è l’impossibilità di usufruire dei servizi di pre e post scuola.

Insomma, per coloro che la mattina entrano al lavoro prima dell’orario di ingresso in aula o il pomeriggio staccano più tardi dell’uscita dei figli la gestione familiare diventa molto, molto complicata.

E’ stato predisposto un bonus per aiutare le famiglie a sopperire a questa mancanza. Ma in tanti si pongono l’interrogativo di come poterlo utilizzare. Più che altro a sollevare qualche perplessità è il fatto che i bimbi vengano affidati a "persone esterne", fatto che secondo molte famiglie potrebbe aumentare il rischio contagio.

D’altra parte il virus è ancora in giro. I casi di ritorno lo stanno dimostrano.

Il 14 settembre suonerà di nuovo la campanella. Ragazzi e famiglie non vedono l’ora che riparta la didattica in presenza. Anche se i timori per il Covid permangono, il rispetto delle regole dimostra che la convivenza con il virus è possibile. Certo, per i bimbi piccoli sarà più dura, ma il personale scolastico che rientra in servizio in queste ore è tutto testato. Di certo sarà una sfida anche per gli insegnanti e l’intero corpo amministrativo e di assistenza.

Intanto, da ieri le chat di classe sono a dir poco "infuocate". I genitori cercano e attendono ulteriori chiarimenti. Soprattutto in merito al "bonus conciliazione" che dovrebbe aiutare le famiglie nel sopperire all’assenza dei servizi aggiuntivi di pre e post scuola. 

Indicazioni in merito, è stato comunicato dal Comune, verranno date entro il 10 settembre. Per quanto riguarda la mensa nessuna variazione. Ci sarà e senza costi aggiuntivi.
Ancora alcuni i nodi da sciogliere, l’attesa cresce. Le lancette continuano a battere, il drin della campanella si avvicina.

Claudia Martini


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno