comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:04 METEO:AREZZO15°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 28 ottobre 2020
corriere tv
Piazze in fiamme in Italia: guerriglia da Nord a Sud contro il Dpcm

Politica domenica 27 settembre 2020 ore 12:00

Sindaco di Arezzo, tutto in 7 giorni

Manca una settimana al voto. Ghinelli e Ralli affilano le armi per lo scontro finale



AREZZO — Meno 7. E' partito il conto alla rovescia per il ballottaggio. Tra una settimana, domenica 4 e lunedì 5 ottobre, gli aretini saranno chiamati a scegliere il nuovo sindaco di Arezzo.

Ghinelli per la riconferma o Ralli per il cambiamento? Questo è il dilemma. Il primo turno ha detto che tra i due contendenti ci sono 12 punti di distacco a favore del centrodestra ma il ballottaggio è storia a sé. Una partita diversa che si gioca sul tavolo dell'empatia, della figura del candidato, dei progetti e della credibilità. Insomma, chi ispirerà più gli aretini vincerà. 

La settimana che si appresta ad iniziare è quella decisiva, dove le parole peseranno come macigni. I convinti delle proprie scelte rimarranno tali mentre gli indecisi, come spesso accade, prenderanno una posizione solo all'ultimo momento. 

Una delle incognite maggiori, in grado di condizionare l'esito finale del voto, sarà quanti avranno ancora voglia di recarsi alle urne. Aspetto questo da non sottovalutare.

Negli ultimi giorni sono circolate voci di possibili accordi, intese, alleanze non dichiarate. Tutta "legna da ardere" che serve solo ad alimentare il fuoco del dibattito politico.  Al centro delle attenzioni è salito Marco Donati. Il suo consenso è stato importante e decisamente inaspettato da molti. Si fa un gran parlare di dove e cosa farà. Noi riteniamo che al di là del sempre verde "gossip", Donati non andrà da nessuna parte, al limite al mare, ma non si schiererà con nessuno. Non conviene a lui, che ha preso voti in modo trasversale tanto a destra quanto a sinistra e neppure ai due duellanti di Palazzo Cavallo che, oltre ad offuscare una certa credibilità politica, diventerebbero "dipendenti" del civico rampante.

Intanto è partito il tam tam dei messaggini: Gruppi "surreali", tanto da una parte che dall'altra, dove si legge di tutto e di più. Qualcuno è persino divertente, sempre a patto che non arrivi intorno alle 3 di notte.

Insomma, tra una settimana gli aretini sono chiamati a scegliere la loro guida, speriamo solo che abbia la patente.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità