Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:AREZZO20°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Attualità mercoledì 25 agosto 2021 ore 16:05

​Smontaggio inevitabile dei gazebo in Corso Italia

L'assessore Chierici: “Servizio essenziale, ma dobbiamo rispettare i protocolli stabiliti per i giorni della Giostra e dovremo rimuoverli”



AREZZO — I gazebo delle farmacie in Corso Italia hanno permesso, nel corso di questi mesi, di portare avanti con successo e numeri importanti, le attività di screening contro la diffusione del Sars-Cov-2 per cittadini aretini e turisti. La loro presenza va però in contrasto con le decisioni prese in seno al Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, in merito ai prossimi giorni nei quali sarà in pieno svolgimento il periodo giostresco. I gazebo dovranno quindi essere smontati.

"Siamo consapevoli dell'essenzialità del servizio che le farmacie svolgono in questo periodo, per questo abbiamo lavorato ad una soluzione che risponda alle esigenze sanitarie di cittadini e turisti, rispettando al contempo le norme di sicurezza stabilite in sede di Cposp per i giorni della Giostra e per il percorso del corteggio storico – ha spiegato Simone Chierici, assessore alle attività produttive del comune di Arezzo - le date dello smontaggio dei gazebo, e di conseguenza la sospensione del servizio di screening delle quattro farmacie di Corso Italia, sono state quindi ridefinite singolarmente e in maniera puntuale in considerazione dei posizionamenti delle strutture e delle momentanee diverse necessità. Il tutto cercando di limitare al massimo i disagi per gli esercizi sanitari interessati e di permettere loro di soddisfare il più possibile le richieste di effettuazione di tamponi e test sierologici, consentendo di garantire comunque fino al 4 settembre una pur parziale copertura del servizio nella zona interessata".

L'assessore alle attività produttive Simone Chierici mette un punto sulla richiesta di Federfarma di prorogare al 3 settembre, per tutte le farmacie di Corso Italia, la data di smontaggio dei gazebo. "Esistono motivazioni oggettivamente insuperabili che non consentono di uniformare questa data - continua l'assessore - ma rimane comunque la possibilità di concordare alternative anche con la Asl", conferma.

Nel dettaglio, queste le date delle sospensioni del servizio. La Farmacia del Corso è la sola il cui spazio-gazebo dovrà essere reso disponibile nei giorni compresi tra il 29 agosto e il 5 settembre essendo area sede di posteggio fuori mercato con concessione decennale; per la Farmacia Centrale, il gazebo dovrà essere smontato solo il giorno 5 settembre; per la Farmacia Merelli, la struttura dovrà essere rimossa nei giorni 3, in virtù anche qui di concessione decennale, e 5 per il corteo della Giostra. Nessun problema, infine, per il gazebo di piazza S. Jacopo la cui concessione è scaduta ed in fase di rinnovo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno