Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:AREZZO18°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«È la mia ragazza», il coming out di Lucilla Boari

Attualità lunedì 14 giugno 2021 ore 16:45

Terapia intensiva del San Donato libera dal Covid

Tutti negativi i 4 pazienti ricoverati in "Rianimazione". D'Urso: "gli sforzi profusi in questi mesi e la campagna vaccinale stanno dando risultati"



AREZZO — Si sono tutti negativizzati i pazienti di "Terapia Intensiva" del San Donato. Il reparto, quindi, torna Covid-free. Era dall'inizio di questa seconda ondata che non si verificava questa bella situazione. 

Abbiamo 4 pazienti che adesso sono finalmente risultati negativi al Covid commenta il Direttore Marco Feri. In questa seconda fase abbiamo avuto un totale di 325 pazienti dal 1 ottobre ad oggi, con punta massima di 31 pazienti. Vorrei ringraziare tutti quelli che hanno contribuito all'assistenza, dagli OSS agli infermieri, dalla farmacia alle tecnologie. Grandissime sono state sia la disponibilità che la professionalità dimostrate. I risultati terapeutici ottenuti hanno consentito una mortalità contenuta. Importante, infine è stata l'attenzione che abbiamo dedicato non solo ai pazienti ma anche alle loro famiglia in una logica di umanizzazione delle cure".

Soddisfatto anche Antonio D'Urso.
"Le buone notizie aiutano ad andare avanti su una strada ancora lunga - commenta il direttore generale della Asl Tse. Il dato odierno conferma che gli sforzi di questi mesi producono davvero risultati importanti. Penso in primo luogo alla campagna vaccinale che sta impegnando l'azienda con tutte le sue energie e al lavoro dei nostri operatori in ospedale sul territorio, senza dimenticare il lavoro dei medici di medicina generale e dei farmacisti. Domani presenteremo la chiusura di una seconda degenza Covid dopo quella di malattie infettive e cioè quella di pneumologia. Il dato odierno di terapia intensiva contribuisce all'ottimismo ma non vuol dire rallentare le precauzioni e i comportamenti responsabili. La storia Covid non ha ancora una data prevedibile nella quale scrivere la parola fine".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente intorno alle 7. Sul posto i sanitari del 118 ma non c'è stato nulla da fare. La vittima non ancora identificata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità