Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:23 METEO:AREZZO17°30°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Sport domenica 05 dicembre 2021 ore 10:35

Amaranto: tre punti per evitare la "catastrofe"

Sussi chiede grinta e determinazione. Calderini-Pizzutelli-Marchi in campo dall'inizio. Strambelli recuperato. Sciopero del tifo



AREZZO — Arezzo che torna in campo al Città di Arezzo dopo la pesantissima sconfitta subita contro il Poggibonsi. Una settimana dove la riapertura del mercato ha portato in amaranto Calderini, Pizzutelli e Marchi. Andrea Sussi ridisegna centrocampo e attacco. Calderini andrà ad affiancare Foggia e il recuperato Strambelli, mentre in mezzo al campo Pizzutelli e Marchi dovranno essere il muro davanti alla difesa. 

L'avversario di oggi è la Pro Livorno che occupa il terzultimo posto in classifica con soli otto punti conquistati. La difesa ha subito 26 reti mentre l'attacco ha segnato in sole 7 occasioni. Una partita all'apparenza semplice ma come ribadito dall'allenatore amaranto ieri in conferenza stampa domenica ha ceduto al San Donato Tavarnelle solo al 70'. 

Attesa. Sarà necessaria oggi per scardinare la difesa avversaria, Sussi punta sugli esterni, nell'uno contro uno per creare superiorità numerica. A centrocampo i nuovi arrivi dovranno conquistare il gioco e dare alla squadra quella grinta e cattiveria che il mister chiede loro dal primo giorno in cui si è seduto in panchina.

Strambelli. Torna titolare il capitano, dopo l'assenza per infortunio, mentre Mancino sconta l'ultima giornata di squalifica. In difesa Campaner-Lomasto-Biondi-Ruggeri sono i quattro che dovranno proteggere la porta difesa da Colombo. 

Sciopero dei tifosi. La curva resterà in silenzio, la prestazione contro il Poggibonsi ha fatto maturare questa decisione fino a che i giocatori non si riconquisteranno la fiducia da parte dei supporter.

Il treno di testa è partito e si è allontanato pericolosamente dalla stazione di Arezzo. La squadra non può permettersi distrazioni ed oggi l'unico risulta utile è la vittoria per cercare di restare in scia delle fuggitive. I passi falsi dopo 11 giornate sono stati troppi, il Cavallino, giornata dopo giornata, dovrà ritrovare punti, fiducia e morale. Non ci sono alternative valide per cercare di giocarsi la vittoria finale restando in "ballo" fino a maggio. 

12^ giornata

Arezzo - Pro Livorno

Cascina - Unipomezia

Foligno - Pianese

Follonica Gavorrano - Scandicci

Montespaccato - Cannara

Rieti -Flaminia Civitacastellana

San Donato Tavarnelle - Tiferno Lerchi

Sangiovannese - Poggibonsi

Sporting Trestina - Lornano Badesse

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gerli aveva 57 anni ed un grande amore per moto ed auto, tanto da aver aperto una officina. Tanti i messaggi commossi e di cordoglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Cronaca