comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 16°24° 
Domani 18°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 05 agosto 2020
corriere tv
Passo dello Stelvio: 30 centimetri di neve a inizio agosto

Attualità giovedì 16 luglio 2020 ore 15:30

Turismo 2x1, soggiorni due notti e ne paghi una

Il Comune punta al rilancio del comparto mettendo in campo risorse e creando, contestualmente, reddito per la città. Investimenti anche per la Cultura



AREZZO — Un'iniziativa intelligente e lungimirante. Il Comune di Arezzo per rilanciare Turismo e Cultura, non pensa solo a sostenere le imprese ma crea le basi affinché le risorse destinate permettano di produrre reddito, lavoro e guadagno per tutti.

“Arezzo non molla e riparte” prevede due diverse tipologie di intervento per complessivi 300mila euro.

Di questi 200mila destinati al Turismo e gestiti dalla Fondazione Arezzo Intour mentre 100mila euro serviranno per il rilancio della Cultura e saranno ad appannaggio della Fondazione Guido d'Arezzo che li distribuirà per la realizzazione dei progetti più meritevoli.

La Fondazione Arezzo Intour, che ha coniato lo slogan “Take your time in Tuscany”, ovvero “prendersi il proprio tempo”, dal primo agosto darà il via a una campagna che, sempre giocando sul concetto del tempo e della straordinarietà, si chiamerà ExtraTime.

Nel dettaglio vediamo che il contributo agli operatori turistici avverrà tramite la costituzione di un "borsellino" per ogni struttura ricettiva professionale che aderirà all'iniziativa. Queste risorse serviranno per permettere ai visitatori di soggiornare una notte in più in città a spese del Comune. Ma non solo. Il comune predispone anche dei voucher par i trasporti e per acquistare esperienze extra, come biglietti per accedere ai musei o per partecipare alle iniziative proposte da discoverarezzo.com così da godersi al meglio la città.
Tutti gli operatori che desiderano aderire possono farlo scaricando e compilando il modulo raggiungibile dal link: https://www.arezzointour.it/extratime/.

“Abbiamo pensato - commenta Marcello Comanducci presidente della Fondazione Arezzo Intour - che fosse necessario mettere a punto un piano di rilancio nuovo e per certi aspetti sorprendente. Sostenere chi opera nel turismo in questo momento, significa permettergli di guardare al futuro con positività e fiducia.

Ma Arezzo vuol dire anche e soprattutto Cultura e così il Comune decide di intervenire anche per questo importante settore che, causa Covid, ha visto rallentare le proposte e iniziative in città.

Come ha spiegato il direttore Roberto Barbetti, la Fondazione Guido d’Arezzo è stata incaricata di redigere il bando “ Bonus cultura”, attraverso il quale i soggetti interessati potranno presentare i loro progetti. Gli stessi saranno selezionati e valutati da una commissione individuata dalla fondazione che stilerà la graduatoria. Sarà poi il Comune di Arezzo a liquidare il bonus in base alla selezione svolta. Il bando è già online all’indirizzo: https://www.fondazioneguidodarezzo.com/amm-trasparente/bandi-di-concorso e si concluderà il prossimo 31 luglio.
Possono essere riproposti anche progetti realizzati nei mesi "cupi" del Covid.

Tempi stretti quindi perché "bisogna correre" sottolinea il sindaco di Arezzo. "La città riparte e torna a farlo con il lavoro - insiste Ghinelli. Gli aretini sono un popolo laborioso e pieno di ingegno che ha saputo adattarsi e reinventarsi nel corso del tempo. Noi non siamo per l'assistenzialismo perché non fa parte della nostra cultura ma abbiamo il dovere di dare fiducia e rimettere in condizione di produrre e creare ricchezza ai tanti operatori che hanno investito nel Turismo e nella Cultura. Ad Arezzo le cose si stanno muovendo. Se guardo alla nostra città non vedo tutta quella desolazione che si percepisce a Firenze. Certo non sono i numeri a cui eravamo abituati ma i turisti ci sono. Coppie, piccoli gruppi di stranieri che soggiornano per 2-3 giorni e per questo bisogna incentivarli a restare ed a farli tornare con iniziative di questo tipo".

Arezzo, negli ultimi anni, ha raggiunto buoni livelli in ambito culturale e turistico e per questo è fondamentale che l'Amministrazione non trascuri niente e che investa risorse per  supportare questi comparti che vedono sempre più aretini coinvolti.

Noi non potremo pensare di continuare a essere un’eccellenza in questi ambiti se non sosteniamo le persone che vi spendono il loro talento - afferma l'assessore Lucia Tanti. La crisi economica si vince creando occasioni di crescita: così facendo noi investiamo negli aretini consapevoli che solo attraverso la ripartenza vera si esce dal rischio della recessione economica. Le vere politiche sociali non possono mai essere separate dalle politiche di sviluppo e le vere politiche di sviluppo non si separano dall’investimento nelle singole persone”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità