Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Centrodestra in Abruzzo, la «sfida» del bagnasciuga e il derby moderati-salviniani

Attualità giovedì 16 marzo 2017 ore 13:28

Un aperitivo sul cybersecurity in Confartigianato

Internet e la sicurezza delle aziende ad Aperitivo in Confartigianato. Lunedì 20 marzo la cybersecurity sarà spiegata dall'esperto Stefano Sestini



AREZZO — La Cybersecurity, ovvero la protezione dei dati nelle aziende, sarà il prossimo tema di Aperitivo in Confartigianato. A sviluppare il tema e a spiegare come evitare gli errori che mettono a rischio la propria rete aziendale sarà Stefano Sestini, amministratore delegato di Largabanda, azienda nata in provincia di Arezzo una ventina di anni fa, specializzata in soluzioni internet e sicurezza informatica.

L'appuntamento, con ingresso gratuito, è per lunedì 20 marzo alle 18,30, presso la sala conferenze di Confartigianato, in via Tiziano 32 ad Arezzo, evento "lancio" dell'iniziativa del 29 marzo che si terrà ad Arezzo Fiere e Congressi in cui saranno presenti esperti nazionali ed internazionali e dove i partecipanti potranno interagire e approfondire direttamente i temi con i relatori.

“Lo sviluppo di Internet – spiega Stefano Sestini - caratterizza la nostra era. È attraverso lo spazio cibernetico che sempre più si realizza la libertà di informazione e si promuove la crescita e l’innovazione delle nostre aziende. Lo spazio virtuale rappresenta un’arena in cui ogni giorno si stabiliscono miliardi di interconnessioni e si scambiano conoscenza a livello globale, ridisegnando il mondo ad una velocità senza precedenti.”

Ma c'è anche il rovescio della medaglia. “Il fatto che all’interno delle reti – continua Sestini – vi sia una mole ogni giorno maggiore di saperi essenziali ai fini della sicurezza e della prosperità di un Paese rende sempre più pressante l’esigenza di garantire, anche nello spazio cibernetico, il rispetto dei diritti e dei doveri, che già vigono nella società civile, nel tessuto economico e nella Comunità internazionale. E inoltre la crescente dipendenza delle società moderne dallo spazio cibernetico rende sempre più grave il danno che può giungere dalla compromissione delle reti o da attacchi attraverso di esse.”

“Le minacce – avverte ancora Sestini - possono arrivare da qualsiasi punto della rete globale e spesso colpiscono gli anelli più deboli della catena, i soggetti più fragili, o i sistemi meno protetti.”

Oggi sulla rete la cronaca quotidiana ci parla di scambio di materiale pedopornografico, di truffe, ma anche di furti di dati o di brevetti che possono arrivare anche a decretare il fallimento delle aziende.

“Per un Paese come l’Italia, che fa dell’innovazione la pietra angolare della sua crescita e della sua competitività – sottolinea Sestini - il danno potenziale è incalcolabile.”

Dunque è fondamentale correre ai ripari, perché i danni possono ripercuotersi anche nell'intero sistema Paese. Così l'appuntamento di lunedì servirà non solo per imparare a difendersi meglio, evitando comportamenti a rischio e anche per fare il punto sulle nuove norme comunitarie che regoleranno la sicurezza dei dati aziendali e gli interventi che le aziende dovranno prevedere per evitare di correre rischi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno