Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Cronaca mercoledì 21 settembre 2022 ore 19:20

Usa documenti falsi per versare assegni alle Poste

Arrestato campano di 40 anni per truffa e ricettazione. In due uffici cittadini ha presentato carte d'identità e tessere sanitarie contraffatte



AREZZO — E' stato un addetto delle Poste ad accorgersi che qualcosa non andava. O meglio, ha proprio sentito odore di truffa quando un uomo, campano di 40 anni, si è presentato al suo sportello chiedendo di versare tre assegni (da 11mila - 7mila - 2.800 euro) fornendo carta di identità e codice fiscale. Ma quei documenti, seppur molto simili agli originali, non parevano così "genuini", tanto che l'impiegato ha chiamato la polizia postale di Arezzo.

L'uomo, intuite le perplessità dell'operatore, si è allontanato rapidamente. Ma gli agenti si sono messi subito sulle sue tracce. Finché un poliziotto lo ha riconosciuto, stavolta dentro all'ufficio delle Poste Centrali mentre tentava di aprire un conto corrente, fornendo all'addetto altri documenti di riconoscimento.

A questo punto il 40enne è stato fermato dal personale della polizia postale e da una pattuglia della volante della questura. Così è venuto fuori che tutte le carte di identità e tessere sanitarie, abilmente contraffatte, risultavano intestate a cittadini italiani, e sicuramente ignari, residenti in varie località della penisola.

Nei confronti dell'uomo è scattato l'arresto per ricettazione oltre che per fabbricazione e possesso di documenti di identificazione falsi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno