Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L’ippopotamo se ne va a spasso per il centro abitato

Attualità sabato 14 novembre 2020 ore 07:15

Arezzo, tra il rosso Covid e il nero dell'economia

Negozi chiusi e divieto di spostarsi all'interno del Comune. Torna il lockdown. Mentre la Regione assume nuovi sanitari il San Donato è pieno



AREZZO — E ci risiamo. Siamo tornati in lockdown. La possono colorare come vogliono ma in realtà Arezzo si ritrova nuovamente in una situazione nera.

Il contagio, in tutta la Toscana, è aumentato in maniera spropositata e così il governo dopo il cartellino arancio ci ha mostrato quello rosso, che non vuol dire fuori, anzi, significa dentro. Dentro casa e con le attività commerciali chiuse. Arezzo piomba nuovamente in quella fase che ha già vissuto e patito a primavera.

Adesso non serve dare le colpe a destra o a manca, ciò che conta è che ognuno faccia il proprio dovere. O come dice il sindaco che gli aretini guardino dentro se stessi, per non commettere più le leggerezze che, purtroppo, sono ancora all'ordine del giorno. 

Non diciamo più come bisogna comportarsi, ormai lo sanno anche i sassi che, per antonomasia, sono duri. Sentire Ghinelli che anche ieri sera, giorno in cui Arezzo ha avuto la conferma di ripiombare nell'oblio del lockdown, si lamenta di qualche "individuo" che lo manda a quel paese perché non vuol indossare la mascherina, allora tutto questo ci fa compassione. Un'immensa tristezza nei confronti delle famiglie di quegli irresponsabili che non hanno capito niente di come si vive e si sta al mondo.

Ignorare l'emergenza sanitaria è un problema così come anche la sua gestione in un momento così delicato.

La Asl sta facendo salti mortali per arginare il contagio.  Anche oggi D'Urso ha annunciato l'assunzione di altri 60 operatori per la centrale di tracciamento, così come i quaranta dipendenti comunali che sono pronti a supportare l'Azienda sanitaria e soprattutto i cittadini. 

Intanto il San Donato è al completo con 146 pazienti Covid più altri 6 in Rianimazione a Nottola. Medici e infermieri stanno facendo di tutto e di più mostrando una capacità professionale e una dedizione a dir poco straordinaria. Cliniche private e ospedali del territorio vanno in soccorso del nosocomio aretino.
E allora ci poniamo una domanda, ma è veramente così eccellente la sanità toscana?
D'Urso anche in tempi di calma apparente, dove si contava si e no un caso a settimana, predicava prudenza, sollecitava interventi all'ospedale cittadino e insisteva nell'attività di tracciamento. 

Insomma, il direttore generale della Asl Toscana sud-est lanciava l'allarme che da Firenze non veniva recepito. Già, ma erano i tempi della campagna elettorale dove si sapeva chi andava ma non chi veniva. E adesso? 

Ci ritroviamo l'ospedale al completo, con i malati che vengono dirottati a Nottola e Grosseto e, mentre il governatore Giani firma l'ordinanza di assunzione immediata di altri operatori sanitari, D'Urso cerca di mettere pezze laddove la politica regionale ha semplicemente "dormito". E siamo a metà novembre ed in piena zona rossa.

Da domenica quindi gli aretini, per almeno 15 giorni, torneranno a rinchiudersi in casa. Chi ha un'occupazione potrà andare a lavorare per poi rincasare senza troppi indugi. Si potrà fare anche una breve passeggiata, seppur in solitaria e nell'immediate vicinanze dell'abitazione, così come praticare sport individuale. Andare in centro sarà vietato ed inutile. Tutti i negozi, eccezion fatta per alimentari, farmacie, edicole e tabacchi, saranno mestamente chiusi. Il commercio, la vera benzina dell'economia cittadina, prende un'altra mazzata e proprio all'approssimarsi del Natale.

Un'altra botta che non ci voleva. E' inutile negarlo, sarà dura ma anche questa volta gli aretini si rialzeranno e ricominceranno a vivere. Non è retorica, è la storia di Arezzo che lo insegna.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno