comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 16°24° 
Domani 18°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 05 agosto 2020
corriere tv
Passo dello Stelvio: 30 centimetri di neve a inizio agosto

Attualità venerdì 10 luglio 2020 ore 18:00

​La politica va al mercato

"Traffico elettorale" al Giotto: domani in contemporanea gazebo della Lega e point di Marco Donati per acchiappare consensi



AREZZO — L'aria del mercato ha quel certo non so che. Sa di “popolare” nell'andirivieni di gente intenta a fare la spesa tra i banchi del Giotto. Del resto, il mercato ad Arezzo così come accade in ogni città o paese che si rispetti, rappresenta “un'istituzione” e il suo appeal diventa assai più attrattivo quando è tempo di elezioni.

Capita così che la politica si trasferisca al mercato, almeno una vota alla settimana, per acchiappare consensi, convincere su programmi e candidati. Appuntamento imperdibile, ca va sans dire.

Certo, il Covid ha messo lo zampino sulla campagna elettorale per il voto di settembre (comunali e regionali) alzando una barriera di mascherine e gel idroalcolico su strette di mano e pacche sulle spalle, clichè non convenzionale - ma molto gettonato del buon candidato-buon segretario di partito. Stavolta, tutto rigorosamente a distanza di sicurezza.

Ma il mercato è il mercato, ed è lì che l'elettore si muove ed è lì che i politici si mettono in mostra tra un chilo di pomodori e un'anguria della Valdichiana, tra mazzi di fiori di zucca e specce di Aglione, sempre della Valdichiana.

Domani, dunque, è mercato per tutti. La Lega apre le danze col tradizionale gazebo e gli esponenti politici tra un volantino e un j'accuse al governo Conte, proporranno la loro ricetta agli elettori per il futuro della città e della regione. Nel pomeriggio si replica coi big del partito di Salvini ma nel “salotto buono” di Arezzo, ovvero sotto il Loggiato di via Roma, tra un aperitivo, un selfie e il tradizionale “struscio” del sabato. 

In prima fila, la senatrice-assessore Tiziana Nisini impegnata in un duplice tour de force, tra elezioni amministrative e regionali al fianco di Susanna Ceccardi, candidata alla presidenza della Toscana.

Al mercato non mancherà di certo Marco Donati, ex renziano di ferro ora candidato sindaco alla testa della lista civica Scelgo Arezzo. Si propone come outsider nel campo del centrosinistra (anche se l'aspirazione è rosicchiare voti pure al centrodestra), per la "gioia" di Luciano Ralli che sfida il sindaco uscente Alessandro Ghinelli e degli ex colleghi di Italia Viva, saldamente ancorati allo schieramento che sostiene il medico-candidato sindaco. Corsi e ricorsi della politica.

Donati sceglie la postazione di Scelgo Arezzo all'ingresso del Parco Pertini, insieme ad alcuni candidati della lista civica già ufficializzati e già in partita per uno scranno a Palazzo Cavallo.

Anche Ralli va al mercato, anzi c'è già stato una settimana fa insieme agli esponenti delle liste che lo sostengono. Forse domani ha deciso di soprassedere per non congestionare il traffico elettorale già abbastanza intenso, tra gli avversari “storici” della Lega e quelli “di nuova generazione” formati a pane e Renzi e oggi proiettati in una corsa solitaria verso la vetta del Municipio. 

Lucia Bigozzi
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Politica