Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO11°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Massimo Bernardini lascia 'Tv Talk', il saluto e l'addio commosso: «Devo andare, mia moglie mi aspetta»

Sport sabato 30 marzo 2024 ore 17:05

Errori sotto porta, la Juventus NG beffa l'Arezzo

Arezzo sconfitto in casa dopo tre vittorie. La Juventus autentica bestia nera. Gli errori sotto porta determinanti. Almeno cinque occasioni fallite



AREZZO — AREZZO - NUVENTUS NG 0 - 1 (0-1)

28’ Guerra

Non arriva la quarta vittoria consecutiva l’Arezzo viene fermato dalla Juventus NG autentica bestia nera per la squadra amaranto. I bianconeri approfittano dell’unico errore amaranto e portano a casa tre punti.

Grande il rammarico per l’Arezzo al quale sarebbe stato stretto anche il pareggio. Un gioco spumeggiante nel primo tempo con almeno quattro nitide occasioni per andare in vantaggio non concretizzate. Nella ripresa la Juventus si chiude e porta a casa il risultato ma sul cavallino pesano una traversa a porta vuota su pallonetto di Gucci e quella clamorosa al 92’ sempre con Gucci che da due metri non riesce a superare il portiere bianconero.

Arezzo bello come la sua classifica caduto oggi sulla regola più classica e antica del calcio: per vincere devi seganre. Una delle prestazioni più belle della stagione per espressione di gioco e per la quantità di palle gol create.

Archiviata la sconfitta passata la Pasqua c’è da preparare il derby du lunedì 8 aprile sul campo della Lucchese.

Prepartita

Vigilia di Pasqua con l’Arezzo che scende in campo al comunale affrontando la Juventus Next Generation. Paolo Indiani con i suoi è alla ricerca della quarta vittoria consecutiva mentre la squadra di Massimo Brambilla è la bestia nera per il Cavallino.

Torna Polvani dal primo minuto, confermato Catanese davanti alla difesa con Damiani. Dalla tre quarti in avanti sono tutti confermatissimi:Pattarello-Guccione-Gaddini con bomber Gucci.

“No alla squadra B” firmato curva sud Arezzo è lo striscione che occupa lo spazio degli ultras in curva sud oggi assenti per protesta.

Primo tempo

Non passano due minuti dall’inizio della gara e l’Arezzo con una mezza rovesciata di Gucci sfiora subito la rete dopo una cavalcata sulla destra di Coccia.

Ancora occasionissima amaranto, Guccione apre splendidamente sulla sinistra per Gaddini palla al centro nell’area piccola dove Gucci arriva di corsa ma clamorosamente calcia alto.

Partita piacevole con le squadra che si affrontano a viso aperto. Al 10’ Trombini intercetta un cross dalla sinistra molto pericoloso.

Clamoroso gol fallito da Gaddini al 18’. Muharemovic perde palla sulla tre quarti, il numero 11 entra in area a tu per tu con Daffara la sua conclusione finisce addosso al portiere che devia in angolo.

Juventus in vantaggio. Al 28’ la sblocca Guerra con un pallonetto a scavalcare Trombini. Ingenuità della difesa amaranto, Lazzarini non riesce a controllare la palla in area dove è abile la punta bianconera a portare in vantaggio la sua squadra. L’Arezzo si trova sotto di un gol dopo aver giocato bene creando e scipando almeno tre occasioni nitidissime per andare in vantaggio.

Ci prova Guccione al 38’ la palla esce sul fondo. La squadra amaranto spinge forte in avanti con tutti gli uomini ma non riesce per il momento a colpire l’avversario. Ci prova anche Pattarello dalla distanza ma non trova lo specchio.

Dopo due minuti di recupero si chiude il primo tempo con la Juventus in vantaggio 1-0.

Secondo tempo

Subito occasione per la Juventus. Ripartenza velocissima, Savona mette Cerri palla al piede davanti a Trombini che salva mettendo un corner.

La Juventus forte del vantaggio siglato da Guerra si chiude nella propria metà campo pronta a pericolose ripartenze. La squadra amaranto attacca costantemente ma rispetto alla prima frazione di gioco non riesce a concludere a rete.

Al 56’ Pattarello va via sulla sinistra mette in mezzo, sulla respinta Coccia conclude al volo mandando alto quando aveva tutto il tempo per piazzare la palla.

Al 62’ esce Catanese tra gli applausi al suo posto entra Mawuli.

Clamorosa occasione per il pareggio amaranto al 68’. Polvani lancia lungo scavalcando tutta la difesa, Gucci controlla e fa pallonetto al portiere in uscita la palla si ferma sulla traversa, si salva la difesa.

Doppio cambio amaranto al 72’ fuori Gaddini e Donati al loro posto in campo Ekuban e Renzi.

Mawuli al limite per Guccione, il fantasista amaranto calcia bene sul secondo palo la palla esce di pochissimo.

Ultimo slot per l’Arezzo entrano Settembrini e Sebastiani fuori Damiani e Coccia.

Scocca il 90’ saranno solamente 4’ i minuti concessi dal direttore di gara Ceriello.

Clamoroso al 92’ Ekuban in area colpisce a rete palla sui piedi di Gucci a due metri dalla porta non riesce a segnare, Daffara blocca a terra sulla linea.

L’Arezzo cade in casa dopo tre vittorie consecutive nella gara dove un punto sarebbe stato molto stretto dopo quello visto in campo.

Il Tabellino

AREZZO (4-2-3-1): 1 Trombini; 3 Donati (72’ 14 Renzi), 6 Polvani, 17 Lazzarini, 27 Coccia (84’ 29 Sebastiani); 20 Catanese (62’ 16 Mawuli), 18 Damiani (84’ 8 Settembrini), 10 Pattarello, 7 Guccione, 11 Gaddini (72’ 9 Ekuban); 28 Gucci.

A disposizione: 22 Borra, 12 Ermini, 4 Risaliti, 13 Chiosa, 21 Castiglia, 24 Foglia.

Allenatore: Paolo Indiani

JUVENTUS NG (3-4-2-1): 30 Daffara; 31 Stivanello, 5 Muharemovic (27’ 32 Turicchia), 2 Savona; 15 Comenencia (77’ 33 Perotti), 29 Salifou, 26 Damiani, 19 Rouhi; 7 Hasa, 36 Anghelè (46’ 9 Cerri); 17 Guerra (86’ 20 Iocolano).

A disposizione: 25 Scaglia, 35 Fuscaldo, 4 De Jesus Gomes, 11 Mbangula, 14 Mulazzi, 21 Palumbo, 23 Mancini, 41 Bonetti.

Allenatore: Massimo Brambilla

Arbitro: Emanuele Ceriello di Chiari

Assistenti: Marco Munitello di Gradisca d’Isonzo, Thomas Storgato di Castelfranco Veneto

Quarto ufficiale: Leonardo Cipolloni di Foligno

Reti: 28’ Guerra,

Note: angoli 2-2, spettatori 3.367 (1310 paganti 2057 abbonati)

Ammoniti: 42’ Catanese, 57’ Daffara, 61’ Guerra, 78’ Polvani, 94’ Perotti, 94’ Mawuli.

Recupero: pt. 2’, st. 4’

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno