Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:AREZZO12°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Motoscafo si infila nel porto di Monte Carlo a tutta velocità, manca due passanti per un soffio

Sport lunedì 09 maggio 2022 ore 09:22

IL PAGELLONE Arezzo, fallito il primo match point

Aamaranto in 10 sconfitto a Badesse. Il doppio giallo di Biondi, il rigore fallito da Calderini. Servono 3 punti nell'ultima gara per il terzo posto



AREZZO — Poteva essere la partita che chiudeva i conti e invece, inaspettatamente, Lucatti trasformando il rigore concesso al minuto 85 ha riaperto i giochi che dovranno essere gestiti e conclusi negli ultimi 90’, domenica prossima al Città di Arezzo contro il Flaminia Civitacastellana. La doveva chiudere l’Arezzo e invece il terzo posto è stato riaperto proprio dagli uomini di Mariotti che, negli episodi, hanno commesso errori che si potevano evitare. 

Il primo, il più pesante ed evitabile, che condizionerà la partita lo commette Biondi dopo soli 7’ quando prende il primo giallo per un fallo commesso alla bandierina opposta, nella zona del campo di sua pertinenza. Un gesto senza logica che costa caro, perché al 63’ si prende il secondo e lascia l’Arezzo a gestire una partita in dieci, contro un Lornano Badesse che fino a quel momento non aveva mai tirato in porta.

Il secondo episodio è il rigore che Elio Calderini si fa parare da Conti, dopo che l’Arezzo era rimasto in dieci e che avrebbe messo una grande ipoteca sul match. Il terzo e ultimo che chiude definitivamente la partita è l’atterramento in area di Paparusso commesso da Mancino.

Come si dice in queste partite ha fatto tutto l’Arezzo, perché in tutta la partita i padroni di casa non hanno mai realizzato un’azione degna di nota e Colombo è stato pressoché inoperoso per lunghissimi tratti della gara.

Inizialmente contratto, il Cavallino ha gestito la gara e creato occasioni per andare in vantaggio anche se non è stato brillante come in altre occasioni. Le dimensioni del terreno di gioco non hanno certamente agevolato la manovra della squadra di Mariotti, anche ieri in tribuna per sfondare l’ultimo torno si squalifica.

Il Follonica Gavorrano è andato a vincere a Rieti, così i giochi per il terzo posto in classifica si sono riaperti e si decidono all’ultima giornata dove l’Arezzo per blindare la posizione di partenza per i play off dovrà per forza vincere per avere il vantaggio che regala il piazzamento negli scontri dei play off.

Il migliore ieri è stato Zona, riesce ad essere presente in ogni fase del gioco, il più attento e volenteroso cresce di partita in partita: voto 6,5 futuro e speranza. Pizzutelli e Lazzarini in un campo non adatto alle caratteristiche di gioco amaranto riescono a dare tempo e ritmo: voto 6 al centro del gioco. Biondi lascia la squadra in dieci e da quel momento inizia un’altra partita, il primo giallo è imperdonabile: voto 5 cartellino rosso. Anche per Mancino non è la giornata giusta entra e commette il fallo del rigore: voto 5 rimandato. L’altro rigore a favore invece lo sbaglia Calderini fino a ieri infallibile dal dischetto. Uno tra i più intraprendenti durante la gara ma l’errore condiziona il risultato finale: voto 5 rimpianto.

Restano 90’ da giocare a tutta velocità per centrare l’obbiettivo minimo, in una stagione che doveva andare diversamente, ma che non può non terminare con il terzo posto finale.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno