Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:AREZZO13°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Attualità mercoledì 29 giugno 2022 ore 14:15

Turisti e Arezzo, è amore: presenze al +65%

Questo il dato relativo ai primi sei mesi del 2022. Gli italiani costituiscono il grosso dei visitatori, ma arrivano anche gli stranieri



AREZZO — Il bilancio che descrive l’andamento turistico ad Arezzo nel primo quadrimestre del 2022 è positivo. Lo confermano i dati monitorati costantemente dalla Fondazione Arezzo Intour e lo dimostrano le immagini che abbiamo scattato questa mattina in piazza Grande.

Nel periodo gennaio - aprile 2022 sono stati soprattutto i weekend a far registrare la massima presenza turistica, con un trend in costante crescita che ha visto un aprile da record seguito da un ottimo maggio e giugno. Infatti, le presenze turistiche registrano un primo quadrimestre che si attesta intorno al – 20% rispetto al 2019: un risultato che, seppur condizionato dai mesi di gennaio e febbraio dove ancora persisteva lo stato di emergenza per la pandemia, registra un mese di aprile sui livelli pre-pandemici.

SISTEMA ALBERGHIERO

Il sistema ricettivo alberghiero risente del primo bimestre in modo più sensibile rispetto all’extra ricettivo per poi recuperare nel mese di aprile dove sono state registrate presenze pari al 2019. Il dato di incremento di questo settore è confermato per di più dai mesi di maggio e giugno, dove si stima un recupero sul 2019 con presenze alberghiere che si attestano in linea con l’anno pre-pandemico.

Rispetto al 2021 il sistema alberghiero registra nel primo quadrimestre un + 65%.

Le presenze italiane si confermano importantissime. Infatti, circa l’84% delle presenze alberghiere del primo quadrimestre sono di nostri connazionali, il 16% è riferibile al mercato straniero. 

TENDENZA DEL SETTORE EXTRARICETTIVO

Il sistema extra ricettivo invece registra un ottimo primo quadrimestre addirittura con un leggero aumento rispetto al 2019 (stimato intorno al + 5%) che ne afferma l’altissima competitività commerciale. Il dato di incremento di questo settore è confermato per di più dai mesi di maggio e giugno dove si stima un aumento sul 2019 pari al +10% sul mese di maggio e addirittura il più 30% sul mese di giugno. Il primo quadrimestre 2022 il comparto extra ricettivo registra ad ora una crescita del +115% sullo stesso periodo del 2021. Una tendenza confermata dall’impennata del prodotto turistico outdoor con i sentieri, le antiche vie e i percorsi come La Via di Francesco o il progetto Outdoor Experience proposto dalla Fondazione Arezzo Intour che è praticamente sempre sold out.

Le presenze italiane si confermano anche nell’extra ricettivo. Infatti, circa 70% delle presenze extra ricettive del primo quadrimestre sono di nostri connazionali, il 30% è riferibile al mercato straniero.

TENDENZA PER IL 2022

Arezzo sta interpretando questa stagione turistica continuando a puntare sul turismo di prossimità e su stranieri che amano arte, gastronomia e buon vivere: un lavoro che procede incessante nonostante le incognite dovute al conflitto russo/ucraino, al caro carburante e al caro vita.

Il sistema di monitoraggio della presenza alberghiera in città, che campiona 12 strutture su 25 per un periodo di 12 mesi, segnala già ora un aumento delle presenze turistiche rispetto all’anno precedente (2021) di circa l’8 %. E questo senza considerare il fatto che abbiamo davanti ancora sei mesi di attività.

ANALISI DEI VIAGGIATORI

Importante l’analisi dei viaggiatori che arrivano in città: tanti gli italiani (circa il 75% con la stessa Toscana prima tra le regioni, seguita da Lazio prima di Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto). Gli stranieri oggi rappresentano circa il 25% dell’occupazione e arrivano soprattutto dalla Germania (in crescita) seguita da Stati Uniti, Inghilterra, Francia e Svizzera. Un dato che permette di riflettere anche sulle scelte di promozione fatte dalla Fondazione Arezzo Intour.

“Sono dati che fanno davvero ben sperare – sottolinea Simone Chierici, presidente della Fondazione Arezzo Intour e assessore al turismo del Comune di Arezzo – da cui emergono molti fattori positivi. È innegabile che questo sia anche il risultato dell’importante lavoro strategico sul piano della promozione e della valorizzazione turistica svolto dalla Fondazione e dai suoi soci".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno