Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità martedì 02 agosto 2016 ore 09:15

Acli, quasi 6000 euro in beneficenza

La festa regionale che si è tenuta a Ponticino ha permesso di raccogliere fondi che saranno ripartiti tra alcune associazioni, scuole e parrocchie



LATERINA — La festa regionale delle Acli si è chiusa con un utile di 5.800 euro, che sarà interamente devoluto in beneficenza all'associazionismo del territorio aretino. L'evento, ospitato dal paese valdarnese di Ponticino, ha visto la partecipazione di centinaia di persone e di decine di realtà di Arezzo e provincia che hanno portato il loro contributo ai dibattiti, alle manifestazioni sportive e a tutte le altre iniziative che si sono susseguite nel corso delle cinque giornate di luglio. 

La festa delle Acli ha visto alternarsi tutte le maggiori personalità dell'associazione, dal presidente nazionale Roberto Rossini a quello toscano Giacomo Martelli, oltre ad aver registrato grandi ospiti come l'ex presidente della Rai Roberto Zaccaria, la professoressa Elisabetta Catelani che ha disegnato la riforma costituzionale, l'onorevole Walter Verini e i rappresentanti della comunità di San Patrignano. 

Tutte queste iniziative hanno permesso di raccogliere fondi e di arrivare all'importante cifra di 5.800 euro che verrà ora donata a quelle associazioni di volontariato che hanno portato il proprio contributo alla festa, come la Caritas, il Calcit, la Misericordia di San Giustino Valdarno, l'Associazione Volontariato Ponticino, l'Enpa, l'Oipa, gli istituti scolastici del territorio, la parrocchia di Ponticino e la stessa comunità di San Patrignano.

«La più bella eredità lasciata dalla festa regionale delle Acli - commenta il presidente del circolo di Ponticino Antonio Paoli - è la capacità di mettere in rete tanti soggetti attivi nel terzo settore, che hanno unito le forze per proporre un evento ricco di iniziative per persone di ogni età. A Ponticino abbiamo gettato ponti tra tante associazioni che hanno collaborato con noi e che hanno avuto un ruolo da protagonista nel successo di una festa che, come tradizione, si è confermata un vero e proprio "festival della solidarietà". La donazione del ricavato alle varie associazioni rappresenta dunque il passaggio conclusivo e il nostro arrivederci al 2017».

Un supporto decisivo per la buona riuscita della festa è arrivato dall'intero universo delle Acli, che ha goduto di un'occasione di ritrovo e di condivisione per tutti i quarantuno circoli della provincia. È stato fondamentale l'impegno dei volontari di Ponticino che sono risultati come i veri artefici della festa attraverso l'enorme lavoro organizzativo dei mesi scorsi e le piccole pratiche quotidiane dell'intera settimana, dalla mattina alla tarda notte. «A loro va il nostro più caloroso ringraziamento - aggiunge il presidente provinciale Stefano Mannelli - perché con un impegno silenzioso e disinteressato hanno reso possibile questa grande festa, mostrando la vitalità della base associativa delle Acli».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno